Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2020

MIQ: I giri in moto di Beatriz González Eguiraun

Immagine
Beatriz González Eguiraun è una giornalista e tester spagnola. Si occupa principalmente di motociclismo e mi ha gentilmente concesso questa intervista per la rubrica MIQ: Motociclisti in Quarantena . Sono particolarmente felice della sua disponibilità per questa intervista perché questo suo piccolo gesto rivela la vicinanza tangibile tra persone di paesi diversi, in questo momento storico così complicato.  Ci accomuna, superficialmente, soltanto la passione per le moto. In fondo però siamo consapevoli che non ci sono distinzioni in questo momento tra i popoli, siamo tutti di fronte alla stessa cruda realtà.  Stiamo vivendo un periodo molto difficile. Questa pandemia ci ricorda e ci insegna che i confini geografici sono soltanto una convenzione . Siamo di fronte ad una sfida che coinvolge popoli differenti a tutte le latitudini, indistintamente. Una sfida globale che potremo superare solo se agiremo come una grande collettività che lotta per un destino comune, in Europa

MIQ: I Giri in moto di Margherita

Immagine
Noi motociclisti vorremmo ardentemente scoprire la strada perfetta; con le curve perfette, con l'asfalto perfetto, il panorama perfetto. La perfezione, lo sappiamo, non esiste. E la nostra quotidianità, fino a qualche settimana fa, troppo spesso anelava ad una perfezione irraggiungibile. In quesi giorni, isolati nelle nostre case oppure in coda per entrare al supermercato, forse riscopriremo una differente priorità nelle cose di tutti i giorni. E forse anche noi motociclisti daremo differenti priorità alle cose che circondano la nostra passione, perdonando, chissà, anche qualche asperità e qualche buca alle strade che amiamo, quando si potrà ricominciare a percorrerle con le nostre moto. Margherita ci racconta, per la rubrica di mini interviste MIQ, Motociclisti in Quarantena , i suoi giri in moto preferiti: - Qual è il tuo giro in moto preferito?"Decidere qual è il mio giro in moto preferito è davvero difficile. Per ora però, tra quelli già fatti, e considerando il rap

MIQ: I Giri in Moto di Stefania, La treccia bionda

Immagine
In questi giorni di isolamento abbiamo forse riscoperto il valore delle parole, e dell'ascolto. Abituati a fagocitare stimoli visuali e immagini a velocità pazzesche, assuefatti a comunicare noi stessi spesso unilateralmente, siamo stati costretti a guardarci intorno e a guardare dentro noi stessi. Stefania La treccia bionda   ci racconta, per la rubrica di mini interviste MIQ, Motociclisti in Quarantena , i suoi giri in moto preferiti: "Vengo dal Friuli e ho molti giri in moto preferiti, che scelgo di volta in volta in base a come mi sento e a quanta strada voglio fare. Posso dire però che non manco mai la mia tappa annuale al Lago di Misurina ; è incantevole. E non posso non citare la Valparola , che mi lascia sempre... senza parole! Il primo giro in moto che farò finita la quarantena credo sarà un giro breve, magari in quei giorni della settimana nei quali è più semplice non trovare del traffico. Credo andrò in Cansiglio, amo le strade in mezzo ai boschi, e un post

MIQ: I Giri in Moto di Eleonora

Immagine
La velocità è eccitante, quando è una scelta. In questi anni la nostra società ha raggiunto velocità impressionanti: nella tecnologia, nelle telecomunicazioni, negli spostamenti, nei rapporti umani. Tutta questa velocità che fino a ieri ci sembrava indispensabile e irrinunciabile nella nostra quotidianità, ora è svanita inesorabilmente, da un giorno all'altro. Siamo stati costretti da questa emergenza a riscoprire il valore della lentezza. In attesa di poter nuovamente andare veloci, per scelta. Eleonora  ci racconta, per la rubrica di mini interviste MIQ, Motociclisti in Quarantena , i suoi giri in moto preferiti: "Il mio giro in moto preferito? Semplice! Quello in pista . Sopratutto quella di Adria . Non è solo per il tracciato, molto tecnico, ma anche per tutta la gente presente; il padrone di casa, Mario, la scuola di Lucchinelli, in particolare Fausto Ricci che mi ha insegnato tutto quel che so. Amo anche il circuito di Franciacorta! È stata la mia prima esperie

MIQ: I Giri in moto di Flo, Wandering Rouko

Immagine
Anche le Olimpiadi varranno rimandate. I giochi Olimpici non sono un semplice evento sportivo. Le Olimpiadi sono un sogno condiviso, sono un momento di contaminazione tra le molteplici culture del mondo. Contaminazione; un processo che ha una sua accezione positiva, uno strumento che unisce i popoli, ma che ormai sembra poter essere abbinato solamente a parole negative come la parola  contagio . Dobbiamo rimanere distanti l'uno dall'altro, e nel frattempo si allontanano anche i nostri sogni. Ma i Giochi Olimpici, come i nostri sogni, sono solamente rimandati... Flo ci racconta, per la rubrica di mini interviste MIQ, Motociclisti in Quarantena , i suoi giri in moto preferiti: "Il mio giro in moto preferito? Qui in Italia: partenza da Siena, passando per Bocca Trabaria e Bocca Serriola , arrivo alle Gole del Furlo . Poi scendo nel maceratese, Lago di Fiastra, e poi via per Castelluccio (magari con due giorni di tempo inserisco anche Norcia, Cascia, la Leonessa e rit

MIQ: i Giri in Moto di Myriam, Nuzzobiker

Immagine
Tra le tante cose che questo periodo di emergenza forse ci ha insegnerà, c'è il fatto di riscoprire le cose belle che ci circondano, così vicine da averle spesso ignorate, per distrazione o perché pensiamo ci sia sempre tempo per dedicarci attenzione. I luoghi di una passeggiata sotto casa, il panorama dal nostro terrazzo, piccole cose che oggi stanno riacquistando un valore che mai potevamo immaginare. Myriam ci racconta, per la rubrica di mini interviste MIQ, Motociclisti in Quarantena , i suoi giri in moto preferiti: - Qual è il tuo giro in moto preferito? "Beh, a dire la verità una volta salita in moto ogni giro è straordinario. Al momento il giro in moto che preferisco è la Val Trebbia col Passo Penice." - E il primo giro in moto che farai finita l’emergenza? "Penso proprio che sarà quello appena citato. Sono circa 450 km e mi sembra giusto partire in quarta per recuperare questo periodo di off obbligato." - E qual è il giro che non hai mai fatto e

MIQ: i Giri in Moto di Simone

Immagine
In questo periodo di isolamento forzato stiamo sperimentando tutti delle piccole privazioni, anche materiali, come la scelta limitata di generi alimentari mentre facciamo la spesa al supermercato, o l'impossibilità di uscire per comprarci un indumento nel nostro negozio di abbigliamento preferito. Noi motociclisti abituati a viaggiare in moto con lo stretto necessario, pronti a cibarci adeguando il nostro palato a quello che la strada ci offre, con la mente allenata a quello scrigno di solitudine che è il nostro casco, forse siamo meno colpiti da alcune mancanze che la quarantena ci impone, adattandoci più facilmente alla situazione. Simone ci racconta, per la rubrica di mini interviste MIQ,  Motociclisti in Quarantena , i suoi giri in moto preferiti: "Nasco vespista, e con la vespa ho girato mezza Europa grazie alla partecipazione ai vespa world days (Francia, Svizzera, Germania, Austria, Slovenia, Ungheria). Da qualche anno oltre alle vespe ho qualche moto in garage:

MIQ: i Giri in Moto di Fabrizio, Ucciu75

Immagine
Uno degli aspetti particolari di questo periodo è che non possiamo sapere con certezza quando alcune cose, che normalmente potevamo programmare, potranno poi accadere. Uno degli aspetti particolari del viaggiare in moto è che nonostante in alcuni percorsi maggiormente impegnativi l'aiuto del navigatore satellitare sia quasi indispensabile, c'è comunque e sempre la possibilità di lasciarsi andare alla scoperta di strade sconosciute senza avere la certezza del dove si è diretti, e soprattutto del quando si arriverà ad una meta. Il pensiero del futuro è una risorsa preziosa per vivere bene il presente. Essere consapevoli del fatto che anche nell'incertezza del domani si può comunque vivere con serenità il presente è forse uno degli aspetti nei quali, in questi giorni di isolamento, il motociclista abituato a viaggiare può trovare qualche momento di conforto. E poi c'è la potenza del sogno , che alimenta la nostra voglia di realizzare, nonostante tutto, i nostri

MIQ: i Giri in Moto di Matteo, Theo JVS

Immagine
Ci auguriamo tutti di poter tornare alla normalità al più presto. Si dovrà comunque conquistare passo passo, gradatamente, ciascun pezzo della nostra libertà che abbiamo dovuto limitare in questo periodo di emergenza.  Anche noi motociclisti potremo tornare a fare ciò che ci piace di più, viaggiare in moto , solamente un passo alla volta, a cominciare dalle zone che ci circondano e solo successivamente potendo percorrere liberamente le strade del nostro Paese, mentre per i viaggi in Europa forse ci vorrà ancora più tempo. Matteo ci racconta, per la rubrica di mini interviste MIQ, Motociclisti in Quarantena , i suoi giri in moto preferiti: "Ebbene si, in questo periodo di quarantena viene lecito fantasticare su quali possibili strade avrebbero potuto inforcare le nostre amate due ruote, e i ricordi delle precedenti stagioni riaffiorano molto facilmente. Abitando nel novarese mi trovo a metà strada con tutte le mete più appetibili per noi motociclisti, in quanto il nostro pi

MIQ: i giri in moto di Andrea

Immagine
Tra i pochi, pochissimi lati positivi di questo periodo di isolamento, c'è il fatto di avere il tempo per immaginare nuove cose da fare quando questa emergenza sarà finalmente finita. La cosa più semplice è pensare a qualche giro in moto e a qualche viaggio, come stiamo facendo con la rubrica di mini interviste MIQ, Motociclisti in Quarantena . Ma si può anche andare oltre, immaginando nuove occasioni per condividere insieme una passione, non appena questo sarà possibile. Conosco Andrea dai tempi del liceo. Grande appassionato da sempre di scooter  Vespa , ha voluto regalarsi recentemente la possibilità di esplorare il mondo delle moto. Un po' per passione, un po' per necessità professionali, Andrea ha da qualche tempo iniziato ad esplorare anche il mondo dei droni, e proprio grazie a lui ho potuto provare per la prima volta un drone, nello specifico un DJI Spark . Abbiamo già iniziato a fare qualche test lo scorso anno ( anche con qualche piccolo inconveniente... )

MIQ: i Giri in moto di Valentina e Matteo, con La Vecchietta e Babe.

Immagine
Un paio di anni fa sono salito con il mio Monster, moderno e stracolmo di elettronica, su fino a Cima Grappa, in compagnia di un piccolo gruppo di classiche . Qualche giorno prima grazie ad un amico ho avuto il piacere di provare, anche se per pochissimi chilometri, una bellissima BMW R100RS degli anni '80. C'è un sapore unico nel salire in sella ad una moto classica . Non ne ho mai posseduta una e non ho mai percorso lunghe distanze con una classica, ma il fascino che alcune moto entrate nella storia sanno emanare, è davvero unico. Certo, di mezzo c'è anche un fenomeno di moda che, anche nel mondo delle moto, ha fatto crescere la voglia di vintage . Ma indipendentemente dai vari perché , è bello vedere in giro per le strade delle moto con così tanta personalità e con così tante cose da raccontare. In questi giorni così difficili ci stiamo accorgendo purtroppo della fragilità, ma anche dell'importanza, delle generazioni dei nostri genitori, dei nostri zii e dei

MIQ: i Giri in Moto di Deborah e Marco, una coppia in fuga

Immagine
Mi piace chi di fronte alle difficoltà reagisce in modo positivo e mi piace ancora di più chi, in questo mondo contemporaneo saturo di immagini, ancora trova piacere nel raccontarsi attraverso la scrittura. Anche se per motivi differenti, il mio percorso di vita non è stato poi così diverso da quello che,  con coraggio, ha affrontato Deborah , anima femminile del blog Una coppia in fuga . Le esperienze complicate, se superate con tenacia, ti rendono una persona migliore. In queste settimane difficili molti di noi devono sopportare disagi e superare difficoltà, altri purtroppo devono sconfiggere una malattia o piangere un proprio caro. Quello che tutti noi possiamo fare è vivere questo periodo di emergenza sapendo che da tutte le situazioni difficili della vita scaturiscono anche delle possibilità. Come mi piace dire in questi casi: Tengo d'occhio i miei specchietti, ma non mi guardo mai indietro. Questa mini intervista a Marco e Deborah di Una coppia in fuga per la rubric

MIQ: i Giri in moto di Motocingliale

Immagine
Tra le cose che mi piace generalmente ritrovare in altri blogger motociclisti senza dubbio ci sono l'autoironia e la passione sincera. Giuseppe, meglio conosciuto come Motocinghiale , ha una passione vera per la sua moto e per il motociclismo, una passione che racconta sui social, su YouTube ma che ha raccontato anche alla radio . Oltre ad avere queste qualità, Motocinghiale ne ha anche una che me l'ha reso subito simpatico: guida una Yamaha MT03 col monocilindrico 660cc , ovvero lo stesso modello della mia primissima moto . La mia era nera, ma l'amore per questo monocilindrico 660 è rimasto intatto nonostante siano passati molti anni. La mia MT03 mi ha davvero perdonato molti errori da principiante, è stata la mia compagna fedele nei primi giri in moto quando ancora non avevo la patente ma solo il foglio rosa, e mi ha accompagnato nei primissimi piccoli viaggi in moto. Ho chiesto quindi a Motocinghiale di raccontarci i suoi giri in moto preferiti per la rubrica di

MIQ: i giri in moto di Naide, dall'Italia all'Europa.

Immagine
Quando la scorsa estate sono rientrato dal mio viaggio a Copenaghen , ero davvero felice soprattutto per l'esperienza fatta, ma anche molto fiero di aver percorso tutti quei chilometri con una naked non proprio adatta al viaggio come la mia Ducati Monster . Ero consapevole di non aver compiuto poi chissà quale impresa, ma non ho resistito a lasciarmi andare e pavoneggiarmi un po' in qualche occasione con gli amici al pub. Molto spesso i grandi viaggiatori e avventurieri sono figure lontane e quasi eteree. Leggi di loro nei libri, nei blog, guardi le loro imprese nei documentari o su YouTube. Poi ti guardi intorno e ti rendi conto che il seme dell'avventura ha germogliato anche non molto lontano da te, come ad esempio tra i tuoi lettori . Ma a farmi davvero abbassare la cresta ci ha pensato per prima Arianna, La Bionda sulla Honda, con il suo straordinario viaggio in Grecia .   A farmi definitivamente crollare l'autostima ci ha pensato invece Iaia Miss Morini Gela

MIQ: i Giri in Moto di Ilaria, Miss Morini

Immagine
Se c'è una parola che mi sento di usare per descrivere Ilaria è senza dubbio questa: genuinità . Ilaria ha una grande passione per le Moto Morini , per i viaggi in moto, per il suo lavoro  a contatto con i bambini. La ringrazio per aver accettato di condividere con noi i suoi pensieri in questo momento difficile, che porta tutti noi obbligatoriamente a dare un valore alle priorità della quotidianità molto differente rispetto al solito. Per le interviste MIQ  Motociclisti in Quarantena , i giri in moto di Ilaria Gelain : - Qual è il tuo giro in moto preferito ? "Come il detto: tutte le strade portano a Roma , possiamo ben dire che tutte le strade sono meravigliose . Nei miei anni da motociclista ho avuto la fortuna di poter fare molti chilometri in sella alle mie moto, sia d'epoca che moderne . La zona dove vivo è un parco giochi per noi motociclisti. Ad un passo da Verona troviamo tutta la Lessinia che ci regala scorci e strade che collegano il Lago di Garda

MIQ: dalla Toscana alla costiera Tirrenica, i Giri in Moto di Alberto

Immagine
Con Alberto in questi anni ho condiviso in realtà più calici di vino che curve su strada. Ma queste settimane di isolamento forzato potrebbero diventare il momento in cui far nascere e crescere vecchie e nuove idee. A questo proposito vi consiglio di tenere d'occhio nel blog il tag motogourmet perché con Alberto qualcosa è già stato messo in cantiere. Ho chiesto ad Alberto qualche suggestione di viaggio e di raccontarmi quali sono i suoi giri in moto preferiti per le mini interviste MIQ, Motociclisti in Quarantena : - Giro in moto preferito? "Il mio giro in moto preferito é in Toscana , a parte il classico itinerario Passo della Futa, Raticosa , Giogo, io adoro il tratto dopo Firenze che porta a Siena attraverso la zona del Chianti , strade bellissime in mezzo ai boschi e ai vigneti. Ma il tratto di strada che amo di più è dopo Siena, verso Montalcino e Pienza . La via Cassia SR2, da fare rigorosamente verso fine maggio, regala dei paesaggi nei campi di grano spa

MIQ: i Giri in moto di Cristina LaBachets

Immagine
In questi giorni di quarantena noi motociclisti soffriamo un po' al pensiero di dover tenere chiuse in garage le nostre moto, complice l'arrivo della primavera . Il momento che stiamo vivendo è difficile, e tutti noi dobbiamo fare la nostra parte, rimanendo chiusi nelle nostre case in attesa che il peggio sia passato. Cristina collabora con Moto.it come tester e giornalista . In questi giorni il webmagazine Moto.it ha lanciato l'iniziativa #motociclistiperlossigeno con una raccolta fondi per Alzano Lombardo, pesantemente colpito dall'emergenza Covid-19 . Tutti noi motociclisti possiamo quindi fare qualcosa di più, ad esempio con il nostro contributo a questa iniziativa che potete trovare su Gofoundme . Abbiamo chiesto a Cristina  LaBachets  Bacchetti di darci qualche suggestione di viaggio e di raccontarci quali sono i suoi giri in moto preferiti per le mini interviste MIQ, Motociclisti in Quarantena : - Giro in moto preferito? "La SS45 della Valtre

MIQ: dal Lago di Como alla Toscana, i Giri in Moto di Alessandra

Immagine
Il web è pieno di gente che urla e che sgomita per quello che Andy Warhol forse ai giorni nostri avrebbe definito un quarto d'ora nei trending topics. Per fortuna la rete è popolata anche da persone che creano contenuti prima di tutto con impegno, con onestà, e a bassa voce, con il principale intento di trasmettere la propria passione. Persone come Alessandra , che ha raccontato per NetGate ADV il suo  Tuscany Rock Tour  con stile, e con molta attenzione ai dettagli. Pillole di viaggio in Toscana , probabilmente la regione d'Italia più famosa nel mondo, frammenti che ti fanno entrare in sintonia con il suo modo di vivere la strada. Alessandra con la sua Moto Guzzi V7 sa godersi gli attimi e le piccole emozioni, proprio come piace a noi. Ho chiesto ai miei amici e a miei contatti di raccontarmi i loro giri in moto preferiti, con le mini-interviste denominate Motociclisti in Quarantena (MIQ), per dare alcune suggestioni di viaggio in questo periodo di isolamento. E

MIQ: I Giri in moto di Brothers and Bikes

Immagine
La semplicità è una questione molto complessa. Quello che noi comunemente chiamiamo bianco e nero deve il suo fascino non tanto a questi due estremi, ma alle infinite tonalità di grigio con cui leggiamo la luce. Mi piace il mood di Brothers and Bikes perché sa essere semplice e non banale, attento e non superficiale, empatico e non ammiccante. In questi giorni di isolamento forzato ho chiesto ai miei amici e a miei contatti di raccontarmi i giri in moto che passano per la loro testa, con mini-interviste denominate Motociclisti in Quarantena (MIQ). Brothers and Bikes mi ha risposto con cruda incisività, come è nel suo stile: - Qual è il tuo giro in moto preferito? "Difficile a dirsi, per affezione probabilmente Passo Manghen , San Pellegrino, Valles e Rolle. In assoluto però Le Route Des Grandes Alpes ." - E il primo che farai finita l’emergenza? "La Dorsale del Montello , in relax a godersi il rumore degli scarichi." - E qual è il giro che non h

MIQ: I Giri in moto di Arianna, la bionda sulla Honda

Immagine
Seguo Arianna e il suo blog  La bionda sulla Honda  da un po' di tempo, con un misto di ammirazione e di sana invidia. Nel suo ultimo viaggio in moto Arianna è partita dall'Italia ed è arrivata in Grecia , per poi rientrare a casa dopo 60 giorni di viaggio . Arianna dimostra con i fatti che una donna può viaggiare da sola  in tutta sicurezza, con un budget limitato , e con una moto (nel suo caso ovviamente una Honda) di soli 250cc . Contrariamente a quanto accade con alcuni motociclisti che si atteggiano da grandi avventurieri per molto meno, Arianna è la prova che viaggiare in moto è alla portata di tutti,  quel che conta davvero è la forza di volontà, condita con una buona dose di passione. Per occupare al meglio il nostro tempo in questo marzo 2020 contraddistinto, nostro malgrado, da una forzata permanenza a casa, Arianna ha stilato per noi motociclisti un elenco molto interessante di 10 cose da fare quando non si può andare in moto . Io invece ho fatto girare

MIQ: I giri in moto di Erika, Zeta Biker Girl

Immagine
Erika, meglio conosciuta come Zeta Biker Girl , è una motovlogger che apprezzo molto per simpatia e spontaneità. Il suo modo di raccontare la passione per la moto è genuino e traspare sempre nelle sue parole l'emozione con cui vive la strada, curva dopo curva. Avevamo già raccontato qualcosa di lei in occasione di EICMA 2018 e ho voluto coinvolgerla anche in questa serie di mini-interviste taggate MIQ: Motociclisti in Quarantena . Ho fatto girare tra i miei contatti  tre semplici domande :  Qual è il vostro giro in moto preferito? Quale sarà il primo giro in moto che farete dopo l'emergenza? E quali saranno le strade mai percorse e i nuovi itinerari che vorreste pianificare?  Tre semplici domande che mi hanno permesso di raccogliere lo spirito del momento e alcune  suggestioni di viaggio , da condividere in questo strano, particolare periodo in cui siamo costretti a lasciare la moto in garage e  restarcene a casa .  Ecco a voi, quindi, i giri in moto di Erika, Ze

MIQ: I giri in moto di Lucia LaLux

Immagine
Io e Lucia LaLux Vallesi ci seguiamo reciprocamente su Instagram da un po' di tempo. Mi è piaciuto fin da subito il suo modo di vivere la moto e il suo modo di raccontarsi. Ironica nel trattare le cose della vita e nel descrivere se stessa, il social feeling  con lei è stata una naturale conseguenza. E proprio da una strampalata chiacchierata, nata da un commento ad una sua divertente storia su Instagram, qualche giorno fa, mi è balenata in mente l'idea di chiedere un po' in giro come va, considerati questi tempi di clausura motociclistica. MIQ: Motociclisti In Quarantena . Marzo 2020, siamo tutti a casa. Compresi ovviamente noi motociclisti. Come possiamo rendere questi momenti più sopportabili? Forse con il ricordo dei nostri giri in moto più belli e sognando nuovi itinerari da scoprire. Ho fatto girare tre semplici domande :  Qual è il vostro giro in moto preferito? Quale sarà il primo giro in moto che farete dopo l'emergenza? E quali saranno le strade ma

MIQ: Motociclisti In Quarantena

Immagine
Marzo 2020. Stiamo vivendo una situazione molto critica e siamo ormai tutti coinvolti in questa emergenza Covid-19 . Parafrasando Tonino Carotone : è un mondo difficile, e vita intensa (perlomeno per medici e infermieri), felicità a momenti, e futuro incerto... La criticità del momento necessita la collaborazione di noi tutti nel rimanere a casa, per rispetto di noi stessi, dei nostri cari, e degli operatori sanitari che stanno dando del loro meglio in questi momenti così difficili. Allo stesso tempo dobbiamo trovare il modo di rendere più sopportabile questo periodo di clausura forzata. Noi motociclisti eravamo già pronti a salire in sella per i primi giri in moto primaverili... e invece ci ritroviamo a dover guardare con malinconia le nostre moto parcheggiate in garage. Cosa si può fare per far passare più rapidamente le nostre giornate di quarantena? Sicuramente prenderci cura della nostra moto ... a partire dalla pulizia della catena, che molti di noi troppo spesso tralas

Alla scoperta di Vo' euganeo

Immagine
Vo' si trova in provincia di Padova, ai piedi del versante occidentale dei Colli Euganei . Da Vo' , volgendo lo sguardo verso ovest, si possono vedere distintamente i Colli Berici . Una posizione invidiabile, nella campagna che divide i due gruppi collinari, quello padovano e quello vicentino. Primo marzo duemilaventi. Quella di oggi è una piovosa domenica di fine inverno come tante altre. Anzi, no. Non è una domenica come le altre. Soprattutto a Vo' euganeo . Questo piccolo comune di tremila anime ai piedi dei Colli Euganei in questi giorni è diventato molto famoso in tutta Italia e nel mondo, suo malgrado, per essere uno dei cluster Coronavirus  in Italia, e per aver riscontrato, purtroppo, la prima vittima italiana . I cittadini di Vo' sono inoltre colpiti dall'ordinanza restrittiva che tenta di limitare la diffusione dell'infezione COVID19 e stanno vivendo questa domenica in casa, in quarantena, così come hanno vissuto i giorni scorsi e così come