MIQ: i giri in moto di Andrea

giri in moto colli berici

Tra i pochi, pochissimi lati positivi di questo periodo di isolamento, c'è il fatto di avere il tempo per immaginare nuove cose da fare quando questa emergenza sarà finalmente finita. La cosa più semplice è pensare a qualche giro in moto e a qualche viaggio, come stiamo facendo con la rubrica di mini interviste MIQ, Motociclisti in Quarantena. Ma si può anche andare oltre, immaginando nuove occasioni per condividere insieme una passione, non appena questo sarà possibile.

Conosco Andrea dai tempi del liceo. Grande appassionato da sempre di scooter Vespa, ha voluto regalarsi recentemente la possibilità di esplorare il mondo delle moto. Un po' per passione, un po' per necessità professionali, Andrea ha da qualche tempo iniziato ad esplorare anche il mondo dei droni, e proprio grazie a lui ho potuto provare per la prima volta un drone, nello specifico un DJI Spark.

Abbiamo già iniziato a fare qualche test lo scorso anno (anche con qualche piccolo inconveniente...), speriamo quest'anno di avere la possibilità di collaborare e di creare contenuti interessanti per il blog.

Ho chiesto anche ad Andrea di raccontarmi i suoi giri in moto preferiti, per le mini interviste MIQ, Motociclisti in Quarantena:

"Sono un neopatentato con circa duemila chilometri sulle spalle... (anzi sulle ruote!)

A dir la verità non ho un viaggio o un giro in moto che desidero fare più di altri alla fine di questa pausa forzata, ma quello che veramente voglio è montare sulla mia Yamaha xj600 e partire. La sensazione di guidare un mezzo a due ruote ed in particolare una moto è fantastica! Ti senti libero, a contatto ravvicinato con la natura... l'automobile ti da una sensazione ovattata della realtà, mentre in moto senti realmente quello che accade attorno al tuo corpo... cos'è la forza d'attrito, percepisci la forza centrifuga e cerchi di contrastare quella centripeta durante le curve. Sono sensazioni uniche da provare e quando inizi non vuoi più smettere."
(Annotazione: Andrea è un Ingegnere... se non si fosse notato...)

"Come dicevo non ho fatto tanti giri in moto, quindi sono molti quelli che desidero fare... Ovviamente i giri in moto in montagna sono quelli che mi stimolano di più: su, giù, destra, sinistra, scala, accelera, tornante, staccata, piega, piegone, saluto a V, birra....

Mi è capitato anche di fare da zavorrina sul Passo della Futa e Raticosa e vorrei provarli da protagonista, ma sicuramente farò il Grossglockner nel cuore del Parco Nazionale degli Alti Tauri, e tutti i nostri meravigliosi Passi Dolomitici. Ma ciò che desidero fare più di ogni altra cosa è girare l'Italia e viaggiare in moto in Europa: Austria, Croazia, Germania, Repubblica Ceca..."

Potete seguire Andrea su Instagram e, mi auguro molto presto, anche su questo blog con il contributo del suo drone.

Potete invece seguire il tag MIQ Motociclisti in Quarantena per leggere molte altre interviste, sempre nel mio blog!

Nella foto: io e Andrea che giochiamo con le nostre ombre durante un giro in moto sui Colli Berici vicentini.

Commenti

Post più popolari