Post

Naked VS Crossover: qual è la moto definitiva?

Immagine
Se i giovanissimi prediligono sempre più spesso le piccole enduro e le piccole motard , molti giovani scelgono le naked e tanti adulti mettono nel loro garage una crossover .  Per spiegare questa distinzione tra generazioni è piuttosto semplice fare delle ipotesi, magari del tutto velleitarie, ma certamente plausibili. Generalizzare e categorizzare è sempre un rischio ed è ancor più complesso provare a definire una generazione attraverso gli oggetti che la caratterizzano. Allo stesso tempo è interessante analizzare i gusti e le scelte delle persone per capire di più il mondo che ci circonda. I giovanissimi mostrano carattere I giovanissimi probabilmente nelle piccole enduro 50cc  e nelle piccole motard 50 cc cercano un modo di distinguersi dalla massa con un mezzo divertente da personalizzare e che ti concede più occasioni di utilizzo rispetto al più banale scooter. L'uso delle marce "da moto vera" è propedeutico al poter immaginare se stessi proiettati qualche anno più

Museo Moto Laverda a Breganze

Immagine
Affascinante per la quantità e la diversità dei cimeli che ospita, il Museo Moto Laverda è assolutamente da vedere. Le moto del marchio di Breganze ovviamente la fanno da padrone, ma l'allestimento museale, molto curato, raccoglie anche molti oggetti interessanti dell'epoca, come un vecchio tecnigrafo, un banco da lavoro, strumenti e attrezzi da officina, targhe e insegne.  Inaugurato a fine luglio 2022 , il Museo Moto Laverda a Breganze (VI) restituisce la meritata visibilità ad un marchio storico del motociclismo italiano. Moto Laverda nasce negli anni '50 dall'azienda di macchine agricole Laverda, e si afferma ben presto come marchio vincente nelle gare di regolarità e in molte tra le maggiori competizioni per moto di serie. Gli anni d'oro del marchio Moto Laverda sono gli anni sessanta e gli anni settanta, successivamente negli anni otta e novanta l'azienda si scontra con le difficoltà del mercato e con una concorrenza sempre più agguerrita. Difficoltà c

Eicma 2022: prime impressioni

Immagine
Eccoci ad un appuntamento ormai divenuto simbolo del settore motociclistico in Italia: EICMA . La manifestazione EICMA è senza dubbio l'evento più importante per il settore nazionale delle moto. Dopo la difficile parentesi delle due scorse edizioni, ritorna a pieno regime nel 2022 con la presenza di alcuni grandi marchi come Ducati che avevano deciso lo scorso anno di non partecipare. A rendere interessante questa edizione di EICMA 2022 la risposta numericamente positiva non solo delle aziende espositrici ma anche dei visitatori e, soprattutto, dei dati di mercato. Le vendite di moto e scooter sono in piena forma e questo dato consolida il mercato italiano come uno dei più importanti in Europa e nel mondo. Le case produttrici sono quindi stimolate a presentare ad EICMA il meglio delle proposte a catalogo e quelle che verranno introdotte nel corso del prossimo anno.  Anche quest'anno non sono riuscito a visitare EICMA , ma più della mancata soddisfazione di vedere dal vivo le

Accessori enduro per Ducati Multistrada 950s

Immagine
La Ducati Multistrada 950s grazie all'anteriore da 19 pollici e ai controlli elettronici di sospensioni, motore e frenata, consente di affrontare percorsi off-road non troppo impegnativi in tutta sicurezza. Personalmente con la mia Multistrada 950s ho attraversato le strade bianche de l'Eroica in Toscana, le strade bianche della Trans-Lessinia nel veronese, tra Veneto e Trentino, e soprattutto molte delle strade della Grande Guerra sull'Altopiano di Asiago , nel vicentino.  Queste strade sono certamente abbastanza abbordabili per chiunque, ma allo stesso tempo non sono del tutto prive di insidie, soprattutto per chi come me non ha moltissima esperienza off-road e affronta questi itinerari in sella ad una moto non specialistica e non proprio agilissima in questi contesti come la Multistrada 950s . Attento che cadi... Come si dice spesso, esistono solo due categorie di motociclisti: quelli che sono già caduti almeno una volta, e quelli che devono ancora cadere... è pratic

Test e recensioni: Casco modulare AGV Sportmodular Carbon

Immagine
Dopo qualche mese di utilizzo è arrivato il momento di scrivere la recensione "long test" del casco modulare  AGV Sportmodular Carbon . Questo casco mi ha accompagnato in giri in moto di differente tipologia, dal giro in moto della domenica fino alla recente vacanza in moto in Danimarca e Olanda . Ho testato inoltre il casco  AGV Sportmodular Carbon  sia in sella ad una naked, la mia Ducati Monster 1200, sia in sella ad un crossover come la mia Ducati Multistrada 950s. Come dice il nome stesso, il casco AGV Sportmodular Carbon è dedicato ad un mototurismo sportivo, o ad una guida sportivamente turistica che dir si voglia... Meccanismi della mentoniera molto precisi e molto solidi. Apertura della mentoniera molto pratica anche con una sola mano. Il casco non è omologato per viaggiare a visiera aperta quindi il fatto di dover utilizzare entrambe le mani per una più comoda chiusura della mentoniera non è del tutto un punto a sfavore. Avrei comunque preferito una migliore ma

Francesco "Pecco" Bagnaia Campione del Mondo MotoGP 2022

Immagine
MotoGp 2022: Il pilota e la moto migliori del mondo sono Italiani. Nel mio blog non mi occupo spesso di cronaca sportiva, ma un evento come quello della scorsa domenica non può che suscitare emozioni e di conseguenza stimolare la voglia di raccontarle. Sono un tifoso Ducati e sono a buon diritto un ducatista conclamato, avendo due rosse di Borgo Panigale nel mio garage. Mi interessa tutto quanto è inerente a Ducati , seguo MotoGp e Superbike , seguo con curiosità le presentazioni dei nuovi modelli tutti gli anni attraverso gli episodi DWP , provo tutte le volte che posso qualsiasi moto faccia parte della famiglia Ducati , contemporanea e del passato. Pecco Bagnaia: come nasce l'amore per Ducati Sui social  Francesco "Pecco" Bagnaia ha scritto dopo la vittoria del mondiale piloti MotoGp 2022: “Ci siamo fatti una promessa, tanto tempo fa: saremmo diventati Campioni del Mondo INSIEME. Ti ho voluta e ti ho cercata dalla prima volta che ho sentito il rumore della frizione a s

Autunno in moto sulle Dolomiti: Passo Monte Croce di Comelico, San Candido e Misurina

Immagine
Vi propongo un itinerario in moto ad anello di circa 100 km, con partenza e arrivo a Santo Stefano di Cadore , località ben servita e comoda come punto di riferimento e di incontro per organizzare giri in moto in queste località che circondano le regine delle Dolomiti:  le Tre Cime di Lavaredo .  Questo itinerario autunnale si snoda infatti tra Comelico Superiore , Alta Pusteria , e Val D'Ansiei , proprio componendo un circuito intorno alle Tre Cime di Lavaredo . I luoghi più significativi di questo itinerario: -  Passo Monte Croce di Comelico  con sosta alle  Cascate del Pissandolo -  San Candido , con passeggiata ai Bagni di San Candido -  Lago di Misurina   - Val d'Ansiei e  Malga Maraia Questo itinerario autunnale a circuito, da percorrere preferibilmente in senso antiorario, inizia dalle bellissime curve del Passo Monte Croce di Comelico . Dopo una sosta alle Cascate del Pissandolo , comodamente situate alla vostra destra poco prima di valicare il confine tra Veneto e Tr