Vacanze in moto: Foresta Nera, Algovia e Tirolo

Vacanze in moto in Germania e Austria
 

Strade perfette, panorami unici, natura rigogliosa e temperature ideali per viaggiare in moto. Le mie vacanze in moto, quando posso, le faccio tra i boschi, i pascoli e le montagne dell'Algovia, del Tirolo e della Foresta Nera.

Vi racconto quali sono le caratteristiche peculiari di questi tre territori e i motivi per i quali consiglio queste zone per la vostra vacanza in moto. Tirolo, Algovia e Foresta Nera si trovano geograficamente in Austria occidentale e Germania meridionale. Il clima è solitamente temperato, spesso variabile con alternanza di giornate di sole, che si alternano a giornate nuvolose e a piogge relativamente frequenti, solitamente di breve durata, soprattutto con l'avvicinarsi all'arco alpino. Con un po' di fortuna, evitando perturbazioni consistenti, si può organizzare una settimana di vacanza in questi luoghi limitandosi a prendere qualche breve scroscio di pioggia ad altitudini elevate o sporadicamente di primo mattino o all'imbrunire. La temperatura in primavera e nei mesi estivi è perfetta per viaggiare in moto. Per adeguarsi alle abitudini del territorio e per sfruttare a pieno le ore di luce della giornata, consiglio di fare colazione alle otto del mattino e cenare non più tardi delle otto la sera (dopo le 21 farete fatica a trovare un locale con cucina aperta se non nei grossi centri urbani). Le strade sono perlopiù con asfalto in ottime condizioni. Vanno osservati scrupolosamente i limiti di velocità, soprattutto nei centri abitati. Questo non significa rinunciare al piacere di guida, infatti la particolare conformazione del territorio implica una discreta lontananza tra diversi centri urbani, quindi lunghi tratti di strada in terreno aperto con limiti di velocità di 90 o 100 km/h che lasciano lo spazio ad una guida divertente ad andatura turistica. Attenzione ai rifornimenti, le stazioni di servizio non sono così diffuse, meglio non lasciare troppo il nostro mezzo con l'indicatore di carburante in riserva. Chi ama la Birra, i cibi a base di carne, le patate o le zuppe, non troverà alcuna difficoltà ad ambientarsi anche per quanto riguarda la tradizione gastronomica locale. Imparare qualche parola di tedesco aiuta certamente a vivere più tranquillamente le necessità più ricorrenti della vostra vacanza in moto, ma con un inglese decoroso si può sopravvivere tranquillamente alle incombenze più frequenti. Ma vediamo le caratteristiche principali di ogni singolo territorio:


Tirolo

Tirolo in moto: Timmelsjoch
Il Tirolo o Tirol ci regala quelle che personalmente ritengo essere le strade più belle che io abbia mai attraversato in moto, a partire dal mitico Grossglockner. In Tirolo troviamo il mio passo preferito: Passo Rombo, o Timmelsjoch, e la vicina, straordinaria, Glacier Road dell'Oetztal, tra le strade più alte d'Europa, sfiora i 3000 metri d'altezza. A queste si aggiunge la strada alpina del Silvretta, affascinante e ricca di sorprese, come le mandrie di cavalli che ti accompagnano talvolta ai lati della strada. Il Tirolo è ricco di molte altre strade alpine e strade panoramiche, difficilmente un elenco potrà mai essere esaustivo, ma tra tutte cito la Glacier Road del Kaunertal che non ho ancora percorso ma che è tra gli obiettivi dei miei prossimi viaggi. Il Tirolo è una meta perfetta non solo per vacanze in moto di lunga durata, ma anche per un semplice weekend, soprattutto per chi come me vive nel nord Italia e può facilmente raggiungere il confine con l'Austria. Praticamente tutte le strade che ho citato sono a pagamento, ma il pedaggio assicura un'esperienza unica, asfalto perfetto, aree attrezzate impeccabili e relativamente poco traffico (dipende ovviamente da orari di punta e giorni di massima affluenza, ma non ho mai trovato su queste strade, ad esempio, il traffico infernale dei weekend estivi che solitamente si incontra sui passi Dolomitici o sul Passo dello Stelvio...). Inutile dire che il Tirolo da solo può essere la singola meta di tutta la vostra vacanza in moto di una settimana o più; ma se, come me, vi piace cambiare, il Tirolo merita comunque almeno due o tre giorni del vostro itinerario vacanziero. Trovare alloggio è piuttosto semplice, il turismo internazionale è di casa in questo territorio e c'è davvero l'imbarazzo della scelta, per tutti i gusti e per tutte le tasche. Io personalmente prediligo le zone limitrofe a Imst come campo base. La città di Imst non offre nulla di particolare, ma è geograficamente strategica per raggiungere molti punti di interesse: dai passi di confine con l'Italia, per raggiungere l'Algovia, o la Foresta Nera. Non ho un albergo preferito da consigliarvi, ma essendo Imst uno snodo stradale abbastanza nevralgico, meglio passare la notte lontani dal traffico dalle vie di comunicazione principali e dall'autostrada per Innsbruck. 

Link ai siti istituzionali del territorio:

- Strade panoramiche del Tirolo

- Grossglockner 

- Timmelsjoch 

- Oetztal

- Silvretta

- Kaunertal


Algovia

Algovia in moto
L'Algovia o Allgäu, è una regione al confine tra Austria e Germania, che comprende in particolare la bassa Baviera. Questa zona è caratterizzata dalla presenza di ampi territori rurali, laghi e località di interesse storico, è ricca di castelli e fortificazioni storiche in ottimo stato di conservazione. Il territorio una volta abbandonato il confine meridionale alpino è prevalentemente pianeggiante e ricco di bellissime passeggiate immerse nella natura, itinerari molto semplici da poter affrontare a piedi anche da chi come noi motociclisti magari non è prettamente attrezzato con calzature e abbigliamento specifici per camminate più impegnative. Inoltre è una zona ricca di laghi, occasione perfetta per sostare e rifocillarsi immersi in un passaggio di assoluto relax. Molto caratteristica la zona di Füssen con i suoi laghi e i suoi castelli fiabeschi, molto tranquilla e rilassante la zona di Oy-Mittelberg, poco lontano da località di confine come Pfronten e Nesselwang, mentre la città più rilevante della regione è la storica Kempten. Questo territorio regala strade immerse in paesaggi di verdi pascoli, boschi e laghi, asfalto perfetto, gustosi saliscendi e morbide curve da percorrere ad andatura turistica godendo della tranquillità che ci circonda. Questo territorio è perfetto per passeggiare a piedi o in bicicletta con la massima semplicità. Non dedicherei a questi luoghi troppi giorni della vostra vacanza in moto, ma è un bellissimo punto di passaggio, un'ottima pausa per il vostro itinerario, una meta perfetta per passare una notte e vivere una giornata senza pensieri. Inoltre Füssen è il punto di partenza per quella che viene definita la Romantische Strasse, ovvero la strada romantica che dai castelli dell'Algovia sale fino a Würzburg. Mentre da Nesselwang parte il tratto più significativo della strada panoramica alpina tedesca, Deutsche Alpenstrasse, quello del Passo Oberjock, sicuramente da non perdere in sella alla vostra moto. L'Algovia vive di turismo internazionale nelle località di maggiore fama, mentre inoltrandosi nel territorio più interno il turismo si fa prettamente locale o nord europeo, con conseguenti abitudini ad esempio nella gestione della colazione (colazione prettamente salata) e nella gestione degli orari serali per la ristorazione (in alcuni casi le cucine chiudono alle venti), tenetene conto quindi quando pianificate il vostro itinerario giornaliero. Io frequento l'Algovia da molti anni non solo in moto ma anche per questioni di lavoro, e il mio campo base ideale è senza dubbio la birreria con alloggio Brauerei-Gasthof Hotel Post, la mia preferita senza alcun dubbio, consigliatissima anche per il ristorante che serve piatti caldi fino a tarda sera, oltre che per la birra artigianale assolutamente da provare.

Link ai siti istituzionali del territorio:

- Allgäu-Region


Foresta Nera

Foresta Nera in moto
La Foresta Nera o Schwarzwald, è una zona della Germania sud-occidentantale, in particolare della regione del Baden-Württemberg, che come si evince dal nome stesso è caratterizzata da grandi foreste e paesaggi immersi nel verde dell'omonimo parco naturale. La natura in queste zone è rigogliosa, ricca di torrenti e cascate, tra le quali le più famose sono sicuramente quelle di Triberg, e di laghi sia naturali che artificiali, come il Titisee o lo Schluchsee, solo per nominarne qualcuno. Nota generalmente per la tradizione degli orologi a cucù, quello che invece a noi motociclisti può interessare di più è la bellissima strada dorsale del parco naturale della Foresta Nera, ovvero la Schwarzwaldhochstraße. Meno conosciuta ma altrettanto affascinante la strada L148 per Wehr, a sud-est della Foresta Nera, con un bellissimo itinerario che si snoda all'interno di una gola formata dal torrente Wehra. La Foresta Nera, probabilmente per l'altitudine non troppo elevata, e anche grazie al vicino Lago di Costanza, gode inoltre di un clima davvero perfetto per viaggiare in moto. Per gli amanti del design e dell'architettura, a pochi chilometri da Wehr si può visitare il curatissimo Campus Vitra, meta di pellegrinaggio per gli appassionati di tutto il mondo. La Foresta Nera merita assolutamente di essere vissuta per alcuni giorni e di avere uno spazio adeguato nell'organizzare la vostra vacanza in moto. Io da qualche anno passo la maggior parte delle mie vacanze in moto in queste zone per ricaricare le energie e godermi la tranquillità di questi paesaggi. Personalmente prediligo come campo base la zona di Freudenstadt e Dornstetten, geograficamente strategica per percorrere in lungo e in largo la Foresta Nera, avendo a portata di mano anche la viabilità autostradale di Stoccarda e la viabilità che costeggiando il Lago di Costanza ti permette di rientrare in Italia attraversando i bellissimi passi alpini che abbiamo menzionato precedentemente nella sezione dedicata al Tirolo. Ho scoperto recentemente l'Hotel Sonnenschein, situato in una tranquilla cittadina che dista pochi minuti di strada da Freudenstadt e Dornstetten, sicuramente ritornerò in questa struttura in futuro e la consiglio assolutamente come riferimento per le vostre vacanze in moto nella Foresta Nera. Per la vostra cena, oltre al ristorante dell'Hotel, consigliatissima la birreria Turmbräu in Piazza Mercato a Freudenstadt.

Link al sito istituzionale del territorio:

- Baden-Württemberg / Foresta Nera


Le mie vacanze in moto

Condivido con voi gli itinerari principali e i luoghi di maggiore interesse della mia recente vacanza in moto di una settimana in Algovia, Foresta Nera e Tirolo. Nelle prossime settimane dedicherò maggiore spazio di approfondimento alle singole località, vi invito quindi a visitare nuovamente il blog per conoscere nuovi dettagli del viaggio. Il mio punto di partenza è Padova, la città in cui vivo, e in questa settimana di vacanza in moto in Algovia, Foresta Nera e Tirolo ho percorso circa 2300 km, per un totale di circa 33 ore di viaggio complessive. Per praticità e per facilitare la condivisione degli itinerari con motociclisti provenienti da altre punti dell'Italia ho impostato strategicamente come punto di partenza e di arrivo la città di Bolzano, inoltre non ho tenuto conto dei piccoli spostamenti per visitare le località limitrofe ai nostri alloggi o le località in cui abbiamo trascorso la serata a cena.  

Colgo l'occasione per fare un saluto a Salvatore, che al parcheggio del Castello di Neuschwanstein ci ha dato una mano a trovare un posto sicuro, e soprattutto all'ombra, per la nostra moto carica di bagagli, nel giorno più caldo della nostra vacanza. Un saluto anche alla coppia di ragazzi di Torino incontrati alle cascate di Allerheilingen; se mai leggerete questo post vi confermo che le scale e il sentiero per concludere la passeggiata erano proprio ripide e faticose, improbabile percorrerle con stivali e abbigliamento da moto. A questo proposito segnalo che l'itinerario in Foresta Nera indicato qui sotto con passeggiate medio-lunghe necessita di calzature e abbigliamento adeguati (perlomeno di scarpe sportive da passeggio e abbigliamento leggero) per essere vissuto al meglio. Le passeggiate non hanno particolari difficoltà ma necessitano comunque di almeno mezzora o fino ad oltre un'ora di cammino. Stesso consiglio di dress-code per l'itinerario con sosta alle cascate di Leutasch e al Castello di Neuschwanstein, scarpe comode consigliatissime.  


Gli itinerari principali:

Bolzano, Cascate di Leutasch, Castello di Neuschwanstein, Nesselwang: 286 km

- Nesselwang, Foresta Nera: 233 km

- Itinerario Foresta Nera (Con passeggiate medio-lunghe): 135 km

- Itinerario Foresta Nera (Con passeggiate brevi): 373 km

- Foresta Nera, Lago di Costanza, Silvretta, Imst: 373 km

- Imst, Oetztal, Rombo, Giovo, Bolzano: 235 km


Una carrellata dei luoghi più interessanti:


Cascate Leutasch
Leutasch-Klamm Wasserfall

Hohenschwangau Neuschwanstein schloss
Hohenschwangau e Neuschwanstein 

romantische strasse
Romantische Strasse

allerheilingen wasserfalle
Allerheilingen Wasserfalle

allerheilingen klosterruine
Allerheilingen Klosterruine

gertelbach wasserfalle
Gertelbach Wasserfalle

ellbachsee aussichtsplattform
Ellbachsee Aussichtsplattform

Triberg Wasserfalle
Triberg Wasserfalle

Vitra Haus
Vitra Haus - Campus Vitra

Lago di Costanza Bodensee
Lago di Costanza - Bodensee

silvretta-hochalpenstrasse
Silvretta Hochalpenstrasse

otztaler-gletschetstrasse
Otztaler Gletschetstrasse

Passo Rombo - Timmelsjoch
Passo Rombo

Passo Giovo - Jaufenpass
Passo Giovo

Alloggi e ristoranti consigliati:

Algovia: Hotel Post
Algovia: Hotel Post

Foresta Nera: Hotel Sonnenschein
Foresta Nera: Hotel Sonnenschein

Foresta Nera: Birreria Turm Brau
Foresta Nera: Birreria Turm Brau


Come detto vi invito a ritornare su questo blog nelle prossime settimane per leggere gli approfondimenti sui singoli luoghi di interesse che ho visitato durante la mia recente vacanza in moto in Algovia, Foresta Nera e Tirolo, seguendo il tag #Algovia Foresta Nera e Tirolo.

Per segnalare altri punti di interesse in Algovia, Foresta Nera e Tirolo, oppure per chiedere qualche consiglio di viaggio potete utilizzare i commenti a questo post, scriverci una e-mail oppure contattarci attraverso i nostri account social su Facebook o Instagram.


Vacanze in moto: Algovia, Foresta Nera e Tirolo

Ho intrapreso questo viaggio in sella alla mia Ducati Multistrada 950s equipaggiata con allestimento Touring, borsa posteriore EVO Rearbag Sw Motech, navigatore TomTom Rider 550. Le foto sono state scattate con iPhone 12 mini. Per viaggiare in Austria e Germania sono necessari equipaggiamenti aggiuntivi come kit primo soccorso omologato, bretelle o casacca rifrangenti. In alcune località in Austria la circolazione è vietata alle moto con impianto di scarico con emissioni di rumore superiori a 95dB. Per viaggiare nelle autostrade austriache è necessario l'acquisto dell'apposita Vignetta. Le autostrade tedesche non sono a pagamento. Si consiglia di rispettare scrupolosamente i limiti di velocità. Soprattutto in Germania il turista motociclista è ben accolto dalle strutture alberghiere e dalla ristorazione, se il meteo non è dei migliori chiedete una sistemazione al coperto per la vostra moto, molto spesso sarete accontentati, magari con una soluzione di fortuna, ma ho sempre riscontrato molta disponibilità nei confronti dei motociclisti in viaggio.



Commenti

  1. Grazie per questo tuo (vostro) racconto, sono posti bellissimi che in parte ho percorso anni da in bicicletta, la mia "zavorrina" soffre un po il freddo ma (per fortuna)non molla, quest'anno non abbiamo fatto la solita vacanza di una settimana in moto ma questo itinerario sarà il primo da fare.
    Ps:oggi ho passeggiato per la tua città con la tua maglietta e la mia "zavorrina padovana"😊

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari