MIQ: i Giri in Moto di Fabrizio, Ucciu75

giri in moto

Uno degli aspetti particolari di questo periodo è che non possiamo sapere con certezza quando alcune cose, che normalmente potevamo programmare, potranno poi accadere. Uno degli aspetti particolari del viaggiare in moto è che nonostante in alcuni percorsi maggiormente impegnativi l'aiuto del navigatore satellitare sia quasi indispensabile, c'è comunque e sempre la possibilità di lasciarsi andare alla scoperta di strade sconosciute senza avere la certezza del dove si è diretti, e soprattutto del quando si arriverà ad una meta.

Il pensiero del futuro è una risorsa preziosa per vivere bene il presente. Essere consapevoli del fatto che anche nell'incertezza del domani si può comunque vivere con serenità il presente è forse uno degli aspetti nei quali, in questi giorni di isolamento, il motociclista abituato a viaggiare può trovare qualche momento di conforto. E poi c'è la potenza del sogno, che alimenta la nostra voglia di realizzare, nonostante tutto, i nostri desideri.

Fabrizio Ucciu75 ci racconta, per la rubrica di mini interviste MIQ, Motociclisti in Quarantena, i suoi giri in moto preferiti:

- Qual è il tuo giro in moto preferito?
"Il mio giro in moto preferito è il prossimo! Questo per dire che, in realtà, non ho un giro in moto preferito. Molto probabilmente, perché quella che ho per la moto non è esattamente una passione, ma un necessità vera e propria ed anche perché non amo particolarmente pianificare i miei giri, ma quando possibile, preferisco partire senza una meta prestabilita e seguire il mood del momento."

- Qual è il primo giro che farai finita l’emergenza?
"Come ti dicevo: niente piani! Perciò non lo so. Posso solo dirti che ci saranno molte, moltissime curve."

- Qual è il giro che non hai mai fatto e che vorresti fare?
"Ce ne sono molti. Ho girato un po’ l’Europa, tecnicamente ho messo le ruote anche in Asia, avendo attraversato il Bosforo ad Istanbul, ma la maggior parte del mondo è ancora tutta da esplorare. Però con un mio amico, da ragazzini, sognavamo di andare sul Loch Ness a trovare Nessie, ed una volta stavamo quasi per partire con i nostri 125 (chi non ha avuto sedici anni negli anni ’90 non ha idea di cosa si è perso...), ma poi, non ricordo per quale motivo, è rimasto solo un sogno. Quindi credo proprio che, alla prossima occasione, la meta sarà proprio quella."

Potete seguire Fabrizio Ucciu75 Mariani su Facebook e su Instagram.

Potete invece seguire con il tag MIQ molte altre interviste per la rubrica Motociclisti in Quarantena.





Foto credits: Fabrizio Ucciu75 Mariani 

Commenti

  1. Per andare a trovare Ness devi passare di qua....perciò caro il mio Ucciu metti in conto che il sottoscritto si accederà a te ed il viaggio lo faremo assieme...🏍

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari