MIQ: i Giri in Moto di Matteo, Theo JVS

ducati giri in moto

Ci auguriamo tutti di poter tornare alla normalità al più presto. Si dovrà comunque conquistare passo passo, gradatamente, ciascun pezzo della nostra libertà che abbiamo dovuto limitare in questo periodo di emergenza.  Anche noi motociclisti potremo tornare a fare ciò che ci piace di più, viaggiare in moto, solamente un passo alla volta, a cominciare dalle zone che ci circondano e solo successivamente potendo percorrere liberamente le strade del nostro Paese, mentre per i viaggi in Europa forse ci vorrà ancora più tempo.

Matteo ci racconta, per la rubrica di mini interviste MIQ, Motociclisti in Quarantena, i suoi giri in moto preferiti:

"Ebbene si, in questo periodo di quarantena viene lecito fantasticare su quali possibili strade avrebbero potuto inforcare le nostre amate due ruote, e i ricordi delle precedenti stagioni riaffiorano molto facilmente. Abitando nel novarese mi trovo a metà strada con tutte le mete più appetibili per noi motociclisti, in quanto il nostro pianeggiate e monotono landscape non ha grande varietà scenografica, bensì occorre spostarsi di almeno 35 km per ammirare due tra i laghi più belli d’Italia, il lago Maggiore e il Lago d’Orta. Essendo un motociclista 365 giorni l'anno, la vicinanza di questi due luoghi rendono il periodo più freddo ugualmente sfruttabile per far scalpitare i nostri cavalli."

- Giro in moto preferito?
"La scelta è davvero molto difficile, ma se parliamo di paesaggi mozzafiato sono due: Il Colle del Nivolet e il famoso Grimselpass, quest’ultimo in Svizzera. Non mi stancherei mai di andarci, a volte li ripeto ben due volte a stagione perché mi trasmettono sempre emozioni indescrivibili.

- Quale sarà il primo giro in moto che farai dopo l'emergenza?
"Il primo giro che vorrei vare in moto sarebbe il mio classico giro dei tre laghi: Lago Maggiore, Lago di Mergozzo, Lago d’Orta. Come già accennavo nella mia presentazione, rappresentano la quotidianità per noi motociclisti della zona, e pensare di ripercorrere quelle strade sulle quali abbiamo consumato un sacco di km non può fare che bene!"

- E quali saranno le strade mai percorse o i nuovi itinerari che vorresti pianificare?
"Il mio sogno nel cassetto è un viaggio qui in Italia, il Paese più bello del mondo, in Abruzzo! Un vero viaggio in moto che mi farebbe attraversare parte dell’Italia, facendo meno autostrada possibile, gustandomi al massimo le bellezze che il nostro Paese ci offre!"

Potete seguire Matteo Theo JVS su Facebook e su Instagram.

Potete invece seguire con il tag MIQ molte altre interviste per la rubrica Motociclisti in Quarantena.



Photo credits: matteo Theo JVS Gervasone

Commenti

Post popolari in questo blog

Itinerari in Moto: Passo dello Stelvio

Itinerari in moto in Veneto: Guida alle migliori destinazioni per il mototurismo

Test Ride: i miei primi 5000 km in sella alla Ducati Multistrada 950s

Itinerario in moto tra i Passi Dolomitici Passo Duran, Passo Giau, Passo Falzarego, Passo Pordoi, Passo Fedaia, Passo Valles, Passo Rolle, Passo Cereda

Giri in moto nel Veneto. Colli Euganei: Teolo, Strada Cingolina, Valsanzibio, Arquà Petrarca.

Mototurismo: viaggiare da soli in moto

Itinerari in Moto in Veneto: Colli Berici. Lago di Fimon, Strada degli Olivi, Strada del Vino.

Itinerari in Moto in Austria: Strada Alpina del Grossglockner

Trans-Lessinia in moto: da Passo del Branchetto a Passo Fittanze

Itinerari in moto tra Italia e Austria: Strada Alpina del Timmelsjoch (Passo Rombo)