Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta CONSIGLI NON RICHIESTI

Giri in moto in estate: la sicurezza prima di tutto

Immagine
Estate, fa caldo, e viene voglia di vestirsi poco, anche quando si va in moto. La vita però è fatta di priorità, e la sicurezza deve essere sempre messa al primo posto , soprattutto quando si va in moto. La moto è un mezzo di trasporto e spostamento ideale per l'estate (soprattutto se si frequentano le località balneari) ma shorts, canottiera e infradito non sono l'abbigliamento giusto per mettersi alla guida. Anch'io utilizzo la mia moto per piccoli spostamenti con pantaloni corti e t-shirt, ma mi impongo di non superare mai i 60 km/h, velocità che potrei raggiungere anche con un piccolo scooter qualsiasi, evitando sorpassi e altre manovre a rischio. Anche in questi casi comunque, oltre ovviamente al casco, indosso sempre scarpe robuste (facendo sempre attenzione a bloccarne i lacci per non creare impiglio con i leveraggi della moto) e guanti, sempre. Molti utilizzano la moto principalmente durante i weekend estivi e le vacanze estive. Fare un giro in moto in estate

Vita da moto blogger: il dietro le quinte di un post di Giri in Moto.

Immagine
I motivi per aprire un blog di qualunque tipo sono molteplici, i perché scrivere di moto in un blog sono altrettanto variegati. Io scrivo di giri in moto nel mio blog soprattutto per divertimento e passione. Mi piace scrivere. Mi piace andare in moto. Semplicemente. Ho già spiegato perché è nato questo blog , ho già spiegato l'approccio che ho nello scrivere su Giri in Moto, e ho già raccontato la mia storia personale . Con questo post voglio raccontarvi il dietro le quinte di un blog, cosa si nasconde dietro la realizzazione di un post per Giri in Moto . Su Facebook e Instagram i miei follower sono qualche migliaio, crescono lentamente ma costantemente, soprattutto stanno crescendo le interazioni con chi mi segue sui social e con chi mi legge in questo blog. Qualcuno più critico si domanda perché lo faccio e cosa ci guadagno, altri semplicemente più curiosi si chiedono quante energie e quanto tempo sono necessari per gestire un blog, magari perché a loro volta vorreb

Test Ride: Moto Guzzi V85TT Classic Enduro

Immagine
Ho provato la nuova Moto Guzzi V85TT Classic Enduro e mi è piaciuta un sacco. Vi spiego perché! I segmenti Enduro e Scrambler sono senza dubbio quelli più vivaci in questo momento. La nuova Moto Guzzi V85TT Classic Enduro si pone come anello di congiunzione tra questi due segmenti creandone quasi uno a se stante. Grazie alle sue caratteristiche questa moto risulta essere davvero trasversale sia per utilizzo che per target di destinazione. La V85TT è infatti una moto da usare tutti i giorni in città, per il giro in moto della domenica, per la gita in campagna con qualche tratto sterrato, per il viaggio delle vacanze, ed è inoltre adatta ad un pubblico sia maschile che femminile. Ho provato la  Moto Guzzi V85TT Classic Enduro tra le curve dei Colli Berici vicentini, su strada statale e nel centro città. Agile e maneggevole nel traffico, con gli 80cv del bicilindrico 850 c'è spazio sufficiente per divertirsi tra le curve e i tornanti . In statale le vibrazioni si fanno sent

Test: Moto Airbag vZero

Immagine
La sicurezza per un motociclista deve sempre essere al primo posto e le protezioni non devono mai mancare quando si va in moto, anche nei giri in moto più brevi. Da qualche anno sono disponibili anche airbag studiati appositamente per chi viaggia in moto . Sul mercato esistono modelli controllati elettronicamente attraverso giroscopi e sensori, oppure modelli ad attivazione meccanica, come l'airbag per moto MotoAirbag vZero che ho provato. Semplificando, questo airbag per moto ad attivazione meccanica funziona grazie ad un cavo agganciato alla moto che in caso di strappo violento attiva una piccola bombola di gas (del tutto simile a quelle che si usano per gonfiare le gomme delle biciclette) la quale a sua volta gonfia un ampio cuscino che protegge la nostra schiena e la nostra nuca dagli impatti. Il modello vZero di MotoAirbag è a tutti gli effetti molto simile ad uno zainetto. E' molto leggero e tutto sommato semplice da indossare, anche se le regolazioni dell

Test: DJI Spark Drone

Immagine
Sempre più spesso nei MotoVlog si vedono riprese fatte con il drone , e sempre più motociclisti oltre alla ormai diffusissima action-cam si dotano di questo strumento tecnologico per le riprese dei propri video durante i giri in moto . Ho provato il drone DJI Spark e vi racconto come è andata! Il Drone DJI Spark è un drone dalle dimensioni molto contenute (cosa molto utile per chi volesse portarlo con se in moto) e dalle prestazioni molto interessanti. Questa giusta combinazione tra dimensioni compatte e prestazioni si paga, infatti il modello Spark di DJI non è un acquisto proprio alla portata di tutti. La durata della batteria con il drone in volo è di circa dieci - quindici minuti, quindi per avere l'autonomia necessaria per portare a casa un po' di materiale video dal vostro giro in moto dovrete sicuramente valutare il fatto di dotarvi di almeno 3 o 4 batterie. Il drone DJI Spark è molto rapido ( nella funzione di guida sportiva è di una velocità impressionante

MotoVLOG: è una moda passeggera?

Immagine
MotoBlog, MotoVlog, MotoBlogger e MotoVlogger. Internet e in particolare i social network sono ricchi di persone e personaggi che raccontano la propria passione per la moto. Io sono fra questi, con il mio blog Giri-in-moto . Ma analizziamo in particolare il mondo dei MotoVlog e dei MotoVlogger : sono destinati a durare a lungo oppure si tratta di una moda passeggera che finirà presto in soffitta? Non sono un grande appassionato di MotoVLOG ma anch'io come credo molti amanti delle moto mi dedico ogni tanto a questo passatempo: guardare altri motociclisti, in particolare i canali YouTube dei MotoVlogger , che mostrano i loro video girati con le action-cam montate sul casco o sulla moto. Di solito mi piace vedere due tipi diversi di MotoVlog, con due approcci completamente diversi. Quando voglio fare un giro in moto o un viaggio in moto in un luogo che non ho mai visitato, mi piace vedere qualche MotoVlog per rendermi conto più o meno del tipo di strada, di asfalto, di paesag

TEST: Stivali moto Dainese TRQ Tour

Immagine
Gli stivali moto Dainese TRQ Tour sono un ottimo compromesso tra sportività e comodità . Per chi come me guida una naked non è sempre facile trovare la calzatura tecnica adeguata alle proprie esigenze. In particolare io ho sempre avuto difficoltà ad adattarmi agli stivali per mototurismo, troppo morbidi e poco sensibili, inadatti a dare la giusta risposta durante una guida sportiva. Allo stesso tempo ho sempre trovato gli stivali più tecnici per la guida sportiva troppo rigidi e inadeguati ai lunghi viaggi. Le soluzioni intermedie esistono da molto tempo sul mercato ma non avevo mai trovato un modello che riuscisse a mettermi a mio agio sia nei lunghi viaggi che nella guida sportiva. Poi ho provato gli stivali moto Dainese TRQ Tour e ho trovato la soluzione che cercavo da tempo. Comodi come uno stivale touring, con il giusto grado di rigidità che regala sensazioni di elevato controllo. Ho utilizzato gli stivali Dainese TRQ in tutte le stagioni dell'anno e in tutte le cond

Giri in moto in inverno: qualche consiglio

Immagine
Non tutti hanno scelto di avere nel proprio garage una moto touring o da enduro con tanto di manopole riscaldate , paramani, parabrezza alto protettivo. Se come me avete una moto naked senza tutte quelle comodità, tenere l'assicurazione della vostra moto attiva per tutto l'inverno potrebbe essere una scommessa azzardata. Io, nel dubbio, rischio sempre. I nemici peggiori dell'andare in moto in inverno sono il ghiaccio e la pioggia, mentre quella del freddo è soltanto una buona scusa per rimanere comodi sul nostro divano. Il primo consiglio per usare la vostra moto per tutto l'inverno è quello di aver cura di pneumatici e batteria . Le basse temperature e lo stato dell'asfalto nei mesi invernali necessitano di pneumatici in ordine, con un battistrada in buono stato e con la corretta pressione di gonfiaggio. Il freddo è un cattivo alleato anche della batteria della vostra moto, quindi tenetela sempre monitorata con un mantenitore di carica nei mesi invernali pe

Borgo Panigale: Museo Ducati

Immagine
Un sabato di pioggia di fine autunno, la mia Ducati Monster 1200 è ferma, chiusa nel garage. Salgo in macchina, imposto il navigatore: Borgo Panigale. Museo Ducati . In autostrada si corre via lisci. Invece il traffico in tangenziale a Bologna è sempre una garanzia. Uscita Borgo Panigale. Sulla sinistra il Ducati store, poco più avanti a destra gli stabilimenti Ducati. Museo e parcheggio non sono segnalati poi così bene, non sono l'unico che con la pioggia si ferma con la macchina in mezzo alla strada per capirci qualcosa. Fosse stata una giornata di sole avrei parcheggiato la mia Ducati nel parcheggio interno, ma piove, e con la mia auto devo parcheggiare nel grande parcheggio a poche centinaia di metri, di cui finalmente ho scoperto l'esistenza. All'ingresso degli stabilimenti mi danno un badge Ducati e mi segnalano la posizione dello shop dove devo fare il biglietto per il museo. Biglietto fatto, esco dallo shop e seguo le indicazioni che mi hanno dato alla cassa.