Post

I GIRI IN MOTO di Mariaelena Caizzi

Immagine
Essere motociclisti talvolta è una scelta di vita, può cambiare il modo in cui percepisci le cose. Quando una ragazza affida a due ruote, una frizione e un casco la sua rinascita personale, la sfida spesso non è soltanto con se stessa, ma anche contro gli stereotipi della gente e le reticenze di chi le vuole bene.  Se poi questa ragazza ama la terra, il fango, la sabbia... la sfida si fa ancora più dura. Mariaelena ci racconta la sua passione per le moto, soprattutto quando si possono guidare su uno sterrato. - Parlaci un po' di te e del tuo rapporto con il mondo delle moto Mariaelena:  Sono cresciuta in una famiglia di motociclisti, respirando questa passione fin da mio nonno, tramandata poi a mio padre; nell'arco della mia infanzia mi capitava di passare qualche ora sopra la sua moto facendo finta di sfrecciare con i capelli al vento, c'è sempre stato un amore nascosto per questo mondo e arrivata l'età per la patente fu la prima cosa che feci, anche se questa decisio

I GIRI IN MOTO DI ELENA: ELL'N'ROCK

Immagine
  Talvolta anche tra motociclisti capita di cadere nel tranello del qualunquismo e della banale tifoseria ad oltranza. Si polemizza su questa o quella moto, sulla tecnica più o meno corretta di guidarla, sui chilometri che un vero motociclista deve assolutamente percorrere in un anno per potersi definire tale... In questo blog racconto spesso di viaggi in moto, di passi di montagna, ma anche di più semplici giri in moto della domenica, nei luoghi a poca distanza da casa. Non è un modello di moto e non è la quantità di chilometri a definire un motociclista.  Semplicemente, essere motociclisti è uno stato d'animo, non è un codice alfanumerico sulla patente. Elena Strizzolo , in arte ELL'N'ROCK , ci racconta la sua anima rockettara e la sua passione per le moto sportive.  - Parlaci un po' di te e del tuo rapporto con il mondo delle moto Elena: Sono nativa veneta, più precisamente di Motta di Livenza, Treviso. Vivo attualmente in Friuli, a Mortegliano, Udine. Mia mamma è v

MOTOR BIKE EXPO 2021: SI RIPARTE!

Immagine
  Il Motor Bike Expo di Verona è da sempre sinonimo di passione condivisa. Rispetto ad altri eventi fieristici, MBE si è ritagliato una sua identità fatta di cromature scintillanti e hot-dog bollenti, carbonio aeronautico e birre ghiacciate. Non poteva esserci quindi luogo migliore per ripartire dopo questi lunghi mesi con il primo evento espositivo motociclistico aperto al pubblico di rilevanza nazionale.  Considerata la situazione, è pressoché inutile andare ad analizzare le novità più interessanti, le marche e i preparatori più appariscenti, le moto e le ragazze più fotografate, chi c'era e chi non c'era, e altre cose così...  L'unica cosa da raccontare è la ritrovata condivisione dello spirito di appartenenza dei motociclisti, sono le persone che affollano, ordinatamente, i padiglioni e le aree esterne della fiera, gli sguardi che si incrociano, le moto e gli accessori da toccare, tutto, finalmente, dal vivo e senza i filtri del digitale.  MBE 2021: Breve cronaca della

I GIRI IN MOTO di Chiara Lovato

Immagine
Quando qualcuno mi chiede perché mi piacciono le Ducati, io faccio fatica a dare una risposta. Non perché non ci siano abbastanza buoni motivi da evidenziare, semplicemente perché spesso questa passione per le moto di Borgo Panigale è qualcosa di istintivo e intangibile, che non si può del tutto spiegare a parole. Se poi mi chiedete perché ho sempre avuto delle Ducati rosse... beh vi rispondo con il sorriso di Chiara e i suoi occhi pieni d'amore per la Supersport... rossa! Chiara ci racconta la sua passione per le moto Ducati: - Parlaci un po' di te e del tuo rapporto con il mondo delle moto Chiara: Sono cresciuta con la passione per i motori e il senso di autonomia che potevano darmi le 2 e le 4 ruote. A 14 anni ho preso il patentino per il motorino e volevo a tutti i costi un cinquantino. Mio padre, spaventato, inizialmente non voleva prendermelo. Io però lo volevo a tutti i costi, ho iniziato a mandargli ogni giorno lo stesso messaggio mentre era a lavoro: "mi prendi i

I giri in moto di Andrea Rossi

Immagine
Avete sentito parlare spesso in questo blog di passione per le moto e delle emozioni del viaggiare in moto. Una passione raccontata sempre sottovoce, senza eccessi, con semplicità. Tra le mie passioni, ormai lo sapete, ci sono le rosse di Borgo Panigale. Ducatista da sempre, ho accolto per la prima volta nel mio garage una Ducati circa dodici anni fa. L'ultima arrivata, il Multistrada 950s, ha molto a che vedere con il protagonista di questa intervista: il tester e sviluppatore Andrea Rossi .  Seguo Andrea Rossi da tempo e ho sempre apprezzato i suoi modi garbati uniti all'energia positiva che riesce a trasmettere. Al tono vivace ma sempre pacato della sua voce, si contrappone la potenza chirurgicamente esplosiva della sua guida in fuoristrada.  Se nel mio garage oggi c'è una Ducati Multistrada è anche grazie al modo in cui Andrea ha saputo raccontare i suoi viaggi e grazie alla passione che Andrea ha dedicato nel comunicare le emozioni che trasmette questa moto. Andrea R

I giri in moto di Nicola De Pieri

Immagine
Il destino è imprevedibile, ognuno di noi prima o poi deve fare i conti con dei cambiamenti improvvisi, inaspettati. Il destino è incontrollabile, con qualcuno è tutto sommato indulgente, con altri sa essere particolarmente severo.  Noi possiamo sfidare il destino, oppure assecondarlo, ma non riusciremo mai a controllarlo. Quello che possiamo fare è controllare la nostra forza di volontà e decidere di dare un senso alla nostra vita, nonostante tutto.  Quando ho scoperto la storia di Nicola De Pieri ho ripensato al mio percorso. Il destino con me è stato infinitamente più indulgente , ma ho percepito in lui la mia stessa forza di volontà e la mia stessa tenacia, moltiplicate all'ennesima potenza. Nicola ha saputo reagire al destino, e si impegna quotidianamente per migliorare e dare valore alla propria esistenza.  Se vi dico che Nicola con una mano sola sa guidare una moto in pista molto meglio della maggior parte di noi, credetemi, vi sto dicendo semplicemente la verità.  Chi è N

I giri in moto di Sara: TwoWheels Pink

Immagine
Spesso la scelta di diventare motociclisti è legata ad un cambiamento di vita o ad una nuova consapevolezza di noi stessi. Non importa se di mezzo c'è qualcuno di famiglia che ti avvicina al mondo delle moto, o se è una passione che coltivi per un tuo interesse personale.  Alla fine indossare un casco, salire in sella, inserire la prima, rilasciare la frizione e accompagnare la moto tra le curve, è una sorta di rito che ti catapulta in una nuova dimensione di te.  Sara (alias @twowheels_pink ) ci racconta i suoi giri in moto, e come è diventata una motociclista. - Parlaci un po' di te e del tuo rapporto con il mondo delle moto: Sara:   La mia passione più grande sono sempre state le due ruote. Quattordici anni fa ho preso la patente della moto senza aver mai guidato una moto a marce (ero zavorrina con mio padre fin dall'età di 8 anni ma non ho MAI guidato nulla al di fuori dello scooter), non sapevo se sarebbe stato per me "facile o difficile" ma sentivo che lo vo