I GIRI IN MOTO di Chiara Lovato

Chiara Lovato Ducati Monster 2021

Quando qualcuno mi chiede perché mi piacciono le Ducati, io faccio fatica a dare una risposta. Non perché non ci siano abbastanza buoni motivi da evidenziare, semplicemente perché spesso questa passione per le moto di Borgo Panigale è qualcosa di istintivo e intangibile, che non si può del tutto spiegare a parole. Se poi mi chiedete perché ho sempre avuto delle Ducati rosse... beh vi rispondo con il sorriso di Chiara e i suoi occhi pieni d'amore per la Supersport... rossa!


Chiara ci racconta la sua passione per le moto Ducati:


Chiara Lovato Ducati Supersport


- Parlaci un po' di te e del tuo rapporto con il mondo delle moto
Chiara: Sono cresciuta con la passione per i motori e il senso di autonomia che potevano darmi le 2 e le 4 ruote. A 14 anni ho preso il patentino per il motorino e volevo a tutti i costi un cinquantino. Mio padre, spaventato, inizialmente non voleva prendermelo.
Io però lo volevo a tutti i costi, ho iniziato a mandargli ogni giorno lo stesso messaggio mentre era a lavoro: "mi prendi il motorino", finché, per sfinimento, ha accettato.
Per un po' non sono andata oltre perché mi era stata messa in testa la convinzione che le moto "grosse" fossero adatte solo per i ragazzi, come se noi ragazze non fossimo in grado di guidarle. Il mio cinquantino però mi ha portato ovunque, ci ho fatto più di 30 mila chilometri, e proprio per questo motivo verso i 23 anni ho iniziato a cambiare idea e ho deciso che ai 24 avrei fatto la patente A. Da sempre consideravo il Monster come la moto più bella del mondo, ed ero talmente determinata a diventare una motociclista che 4 mesi prima di fare 24 anni me l'ero già comprato: un bellissimo Ducati Monster 695 rosso. Compiuti i 24 anni, pur di prendere il foglio rosa il prima possibile, sono tornata dal mare a Bologna solo per prenderlo. Da quel momento ho iniziato con le guide, a prendere confidenza con la moto, ho dato l'esame, ed il mio amore per il motociclismo è diventato realtà. La mia passione principale era stata sempre il mondo degli sport invernali e mai avrei immaginato che un'altra passione avrebbe preso il primo posto. Mi sbagliavo, perché ora 
d'inverno nemmeno stacco l'assicurazione pur di guidare la mia moto il più possibile.


- Qual è il tuo giro in moto preferito?
Chiara: La risposta per una bolognese a questa domanda può essere solo una: Futa e Raticosa! Durante la stagione estiva cerco di andarci ogni weekend, è un giro bellissimo. Quando arrivi allo Chalet Raticosa e fai fatica a trovare parcheggio da quante moto ci sono... ti senti a casa! Solitamente, quando abbiamo tempo, dalla Raticosa andiamo a fare anche il Passo del Giogo, forse le curve che preferisco in assoluto!


- Che moto hai nel tuo garage? Utilizzi la moto per itinerari brevi o anche per viaggiare?
Chiara: Ho appena venduto il mio amato Monster 695 perché ho deciso di fare un upgrade e comprare una moto con un'impostazione di guida un po' più sportiva. Dopo un mese di attesa finalmente è arrivata: la nuova SuperSport 950S (ovviamente rossa). Devo dire che prima di ordinarla avevo in testa anche il nuovo Monster, ho avuto l'occasione di guidarlo su strada e in pista e vi assicuro che è una delle moto più divertenti che io abbia mai guidato! Criticano tutti l'assenza del traliccio ma appena ci sali sopra capisci perché l'hanno tolto, una leggerezza e maneggevolezza che il mio vecchio Monster si sogna!


- Il luogo che vorresti visitare o il viaggio che vorresti fare in sella ad una moto?
Chiara: Ho deciso di cambiare moto proprio perché vorrei iniziare a viaggiare di più, una moto naked senza alcuna protezione aerodinamica diventa impegnativa nei viaggi in autostrada. Quest'estate con la mia nuova Supersport vorrei iniziare a viaggiare fuori Bologna, la prima tappa saranno sicuramente le Dolomiti: ho la casa in val di Fassa, in inverno faccio sempre il giro dei 4 passi con gli sci, è arrivata l'ora di farli in moto!


- A cosa pensi quando indossi il casco e sali in moto?
Chiara: Non penso più a niente, tutte le preoccupazioni se ne vanno, siamo solo io e la moto, è una sensazione fantastica.


- Il modello o la tipologia di moto che preferisci?
Chiara: Sono una fiera Ducatista! Per me le moto Ducati sono di un'eleganza e bellezza che difficilmente gli altri brand raggiungono. Per quanto riguarda la tipologia, le amo tutte, dagli scrambler fino alle sportive. Dicono che i soldi non facciano la felicità ma se potessi avere in un garage tutte le moto che desidero, vi assicuro che sarei la persona più felice del mondo!


- La moto più bella e quella più strana che tu abbia mai guidato?
Chiara: Domanda difficilissima visto che guido da poco tempo; potrei dirti la mia nuova moto, la SuperSport, per me è davvero stupenda! La Supersport non è strana, ma forse per me un pochino sì visto che è la prima moto con posizione sportiva e semi manubri che guido per un periodo di tempo prolungato!


Chiara Lovato Ducati Monster 695

Chiara Lovato Ducati Supersport 950s


Ringraziamo Chiara Lovato per averci raccontato la sua passione per le moto e per aver condiviso con noi la felicità per la sua nuova compagna di viaggio: una bellissima Ducati Supersport 950s, rossa. La storia di Chiara ci ricorda che non esistono moto da uomini o moto da donne, l'unica discriminante è la nostra forza di volontà e il nostro desiderio di raggiungere un obiettivo in sella alla nostra moto preferita. Aspettiamo Chiara e la sua Supersport sugli itinerari in moto del Veneto e sulle Dolomiti!






Non perdetevi le prossime storie, seguite il tag: Interviste




Foto credits: Chiara Lovato / Ducati


Commenti

Post più popolari