Post

Visualizzazione dei post da febbraio, 2020

In viaggio con una moto naked: Trasformare il Monster 1200 in versione Touring

Immagine
In viaggio con una moto naked Le moto naked sono le più flessibili e trasversali, consentono di guidare in modo sportivo ma si adattano facilmente anche ai viaggi. Quando il viaggio da intraprendere è piuttosto lungo è però necessario attrezzare la propria moto al meglio per poter sostenere molti chilometri in sicurezza e comfort . Io ho sempre viaggiato su itinerari di quattro o cinque giorni con la mia Ducati Monster 1200 senza particolari accorgimenti, ma quando ho voluto programmare un viaggio più lungo e impegnativo come quello della scorsa estate da Padova a Copenaghen ho dovuto trasformare la mia Ducati Monster da naked sportiva a naked turistica. Il cupolino Viaggiare con il vento in faccia è molto romantico, ma se hai davanti a te qualche migliaio di chilometri di viaggio, in parte autostradale, meglio attrezzarsi con un cupolino che possa aiutare a proteggersi dalle turbolenze, tanto affascinanti ma altrettanto faticose da sostenere. Io ho scelto un cupolino B

Accessori: Borse laterali semirigide per moto Shad E48

Immagine
Ho provato le borse laterali per moto semirigide Shad E48 : un test di circa 5000 km in compagnia della mia Ducati Monster 1200. Chi viaggia in moto sa che lo spazio a disposizione è sempre pochissimo e che ogni cosa non strettamente necessaria per il viaggio è solamente un peso inutile. Chi come me viaggia abbastanza spesso con una moto naked e non ama particolarmente appesantire spalle e schiena con uno zaino, si attrezza principalmente con borse da serbatoio e borse da codino (o da sellino passeggero) , ma quando il viaggio è lungo e serve più spazio per i bagagli non resta che utilizzare un orripilante bauletto... oppure delle borse laterali . Molti modelli di borse laterali per moto naked richiedono un montaggio complicato oppure addirittura la modifica di alcune parti originali della moto. Dopo una lunga ricerca e dopo un paio di tentativi non andati a buon fine, finalmente ho trovato la soluzione alle mie necessità con le  borse laterali per moto semirigide Shad E48

Accessori: Navigatore impermeabile per moto Tom Tom Rider 550

Immagine
Ho provato il navigatore per moto Tom Tom Rider 550 : un test di circa 5000km in compagnia della mia Ducati Monster 1200. Quando si viaggia in moto è bello lasciarsi andare anche alla libertà di perdersi. Ma se il tempo a disposizione è limitato e il viaggio è molto lungo può essere d'aiuto l'ausilio di un navigatore GPS per moto impermeabile . Avevo già testato un navigatore per moto entry-level in passato, e ne ero rimasto soddisfatto. Volevo però maggiore facilità di gestione degli itinerari per affrontare in sicurezza un progetto impegnativo come quello del mio viaggio in moto in solitaria a Copenaghen . Ho scelto quindi di acquistare un navigatore Tom Tom Rider 550 .   Il kit, oltre al navigatore, comprende tutto il necessario per l'installazione sulla propria moto: attacco di fissaggio a manubrio, snodi, piastra, cavi di connessione alla batteria. Nel mio caso ho optato per non collegare il navigatore alla batteria della moto e di testarne la durata

Accessori: Cupolino Barracuda Aerosport

Immagine
Ho provato il cupolino Barracuda Aerosport : un test di circa 5000 km in compagnia della mia Ducati Monster 1200. Quando, come nel mio caso, scegli consapevolmente di acquistare una moto naked proprio per godere della libertà che questo tipo di moto ti concede, sai che nei lunghi tragitti autostradali la sofferenza è davvero molta, soprattutto a causa delle turbolenze degli altri veicoli che incontri sulla tua strada. Questa sofferenza è bilanciata dalla libertà di sentirti l’aria addosso, quella che ti accarezza mentre percorri curve e tornanti in montagna, in campagna, in collina. Non amo molto gli accessori after-market particolarmente vistosi o ingombranti, e non amo affatto i cupolini. Mi piace il contatto sensoriale con il vento e il contatto visivo senza filtri con l'asfalto davanti a me, ed è per questo che adoro le moto naked. Capita però di voler fare un lungo viaggio con la propria moto naked in cui sono previsti molti chilometri di autostrada. Per questo moti

Consigli: Sostituzione lampadina H4 faro anteriore Monster 1200 e 821

Immagine
Cosa succede se la lampadina del faro anteriore della vostra Ducati Monster 1200 decide di abbandonarvi in viaggio? Se cercate il modo di sostituirla nel libretto d'uso e manutenzione della vostra moto rimarrete a bocca asciutta. La sostituzione della lampadina anteriore secondo le indicazioni del costruttore deve essere eseguita in un centro assistenza autorizzato Ducati. Ma cosa potete fare se, come me, siete in viaggio in giro per l'Europa e non avete l'immediata possibilità di rivolgervi ad un centro assistenza autorizzato? L'unica cosa da fare è armarsi di pazienza e... arrangiarsi ! In questa sequenza vi mostro i passaggi principali necessari per la sostituzione della lampadina del faro anteriore della Ducati Monster 1200 . Prima di tutto procuratevi una lampadina di ricambio H4 . E' un modello piuttosto comune che potete trovare in moltissimi punti vendita specializzati in auto e moto accessori. Per accedere al vano lampadina è necessario sm

Ducati Vicenza: Ducati Season Opening 2020

Immagine
Domenica 2 febbraio 2020: Ducati season opening 2020 . In una tutto sommato tiepida domenica di inverno i Concessionari Ducati hanno organizzato un'apertura domenicale straordinaria per presentare la nuova gamma 2020 delle rosse di Borgo Panigale. Protagoniste assolute per impatto emozionale le due Panigale: Panigale V4s  e la sorellina più piccola Panigale V2 . Altra novità la Multistrada 1260s nella speciale configurazione Grand Tour ricca di accessori dedicati al turismo e ai lunghi viaggi. L'occasione è ghiotta anche per vedere da vicino la recente versione 950s del modello Multistrada e alcuni modelli in edizione speciale del best seller Ducati: Scrambler . Assente d'eccezione la nuovissima belva di Borgo Panigale: Streetfighter V4 . Per lei c'è da attendere ancora qualche settimana... L'arrivo nei concessionari è previsto per il prossimo mese di Marzo. Un ringraziamento a Ducati Vicenza per la consueta cordiale ospita

Auto ibride: Long test Audi A3 e-tron hybrid plug-in

Immagine
Negli ultimi mesi si è parlato molto di automobili ibride . Le maggiori case automobilistiche iniziano a spingere su questa soluzione investendo molto nel marketing, scelta maturata probabilmente dal sempre crescente sentimento di consapevolezza da parte dei clienti sui temi dell'ambiente e dell'inquinamento . Le proposte più frequenti dei produttori di automobili si concentrano sulle auto ibride con batterie che si ricaricano esclusivamente con l'utilizzo del mezzo, crescono anche le soluzioni full-electric  ma non sono moltissimi sul mercato i modelli ibridi plug-in che aggiungono alla ricarica durante l'utilizzo anche la ricarica dalla rete elettrica. Vi propongo quindi questo long test: 3 anni e 40 mila chilometri con una Audi A3 1.4 TFSI e-tron ibrida plug-in. Il confronto: auto ibride, auto elettriche, auto a motore termico. La diffusione di colonnine di ricarica per auto elettriche non è ancora così diffusa in Italia e nella mia regione, il Veneto