Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2017

Itinerari in moto: Trentino, Arte Sella

Immagine
Amo la montagna, e frequento spesso con la mia moto le curve e i tornanti del Veneto e del Trentino Alto Adige. Quando ho voglia di una gita in moto tranquilla, tra i luoghi che preferisco c'è senza dubbio Arte Sella nei pressi di Borgo Valsugana . Arte Sella è un museo di arte contemporanea a cielo aperto, immerso nella natura. Le opere sono realizzate da artisti di varia provenienza, i materiali utilizzati sono naturali, principalmente legno e pietra. La parte iniziale è gratuita, si percorre un circuito su un sentiero nel bosco e passeggiando si incontrano le opere d'arte, molte delle quali davvero sorprendenti, direi emozionanti. Poi c'è una seconda parte organizzata in un parco, con ingresso a pagamento (a mio modo di vedere vale assolutamente il prezzo del biglietto). Per completare l'itinerario è possibile raggiungere attraverso la Valsugana i laghi di Levico e Caldonazzo , oppure da Borgo Valsugana passando per Telve arrampicarsi sul Passo Manghen .

Itinerari in moto: Salento, da Leuca a Castro

Immagine
Il Salento è una terra straordinaria, affascinante e accogliente. Nonostante io sia un polentone doc del nord-est, ho la fortuna di avere molti amici terroni , in particolare salentini. Il giro in moto più bello che ho fatto in Puglia è nel Salento , sulla litoranea da Santa Maria di Leuca a Otranto , in particolare il tratto da Leuca a Castro e il tratto di Torre Minervino . La strada è spesso a picco sul mare, le curve si susseguono morbide e con buona visibilità. Il panorama è semplicemente spettacolare, l'orizzonte sul mare da un lato, le rocce brulle e i fichi d'india dall'altro. Sosta obbligata sulla spiaggetta dell'insenatura attraversata dal Ponte Ciolo . Per i più volenterosi e coraggiosi si può anche azzardare un bel tuffo dalla scogliera. Non c'è molto altro da dire, godetevi la strada, niente di più. Per un itinerario più completo potete partire dal bellissimo centro storico di Gallipoli , attraversare la litoranea e arrivare nella splendida Otr

Itinerari in moto: Colli Euganei, picnic al castello di San Martino della Vaneza

Immagine
Vivo da sempre a un passo da Abano Terme e a due passi dai Colli Euganei . Itinerari e luoghi interessanti da queste parti non mancano, soprattutto per il motociclista della domenica che predilige i giri in moto tranquilli. Avrò modo di segnalarne molti, ma vorrei partire dal Castello di San Martino della Vaneza a Cervarese Santa Croce (A sud-ovest di Padova), che non molti conoscono, essendo in una posizione un po' appartata rispetto alla strada principale, e un po' fuori dal contesto più frequentato dei Colli Euganei. Quello che mi piace del Castello di San Martino della Vaneza è lo spazio di verde a disposizione per fare picnic all'aria aperta. Gli alberi proteggono dal sole nelle giornate più calde e una fontanella d'acqua regala ulteriore refrigerio all'occorrenza. Il castello è posizionato nelle immediate vicinanze del fiume Bacchiglione ed è possibile fare delle belle passeggiate sugli argini del fiume stesso. All'interno del castello è presente ino

Test ride: comparativa Ducati Monster 821, 1200, 1200R

Immagine
Se fosse un vino la chiamerei verticale di Monster, ma è una moto, e quelli bravi la chiamano comparativa. Ho pensato ad una comparativa tra diversi modelli di Ducati , recenti ma non nuovissimi, per vari motivi. Il primo è che, lo avrete certamente capito, mi piacciono le moto di Borgo Panigale, poi sono un felice possessore di Monster 1200, modello del 2015, e poi perché nel 2017 la gamma è stata ulteriormente aggiornata quindi potrebbe essere interessante nei prossimi mesi andare a caccia di qualche moto usata facente parte della prima serie. Infine perché a fine anno scorso ho avuto la possibilità di provare un Monster 821 e un Monster 1200R , che ho potuto confrontare con il mio Monster 1200 . Manca all'appello il Monster 1200S, ma questo modello non l'ho provato, quindi dovete accontentarvi. Ho guidato un Ducati Monster 696 per molti anni, quindi la prima impressione positiva in sella al Monster 821 è stata la posizione di guida. La maneggevolezza e la grinta del M

Recensioni: Birreria Cornale (Valsugana)

Immagine
Se hai già viaggiato lungo la Valsugana conosci sicuramente la Birreria Cornale , ma per il motociclista che proviene da fuori potrebbe essere una tappa interessante da scoprire. La Valsugana è una strada spesso percorsa dai motociclisti, in particolare da un motociclista della domenica come me. Quasi epico l'imbuto in zona Valstagna, dove la Valsugana si stringe attraversando il centro abitato formando altrettanto epiche code di veicoli.  Il mio consiglio in caso di rallentamenti è di non prendersela troppo, non esagerare col classico sport motociclistico del salto della coda e percorrere un tratto della vecchia Valsugana, al di la del fiume Brenta . Il paese di Valstagna è molto carino e nelle vicinanze è possibile visitare le intriganti Grotte di Oliero . Altra possibile deviazione è quella che sale verso Enego per raggiungere l' Altopiano di Asiago .  La vecchia Valstagna è un po' stretta e attraversa zone abitate, quindi è necessario tenere a freno la mane

Test ride: Ducati Supersport 2017

Immagine
Le moto carenate sono quasi tutte molte belle. Questo è un dato di fatto. La nuova Ducati Supersport 2017 è bellissima. Altro dato di fatto. Ma come va? Io non sono un amante della guida a semi manubri. Ma questa Ducati Supersport ha una posizione di guida e una ciclistica che sono davvero un ottimo compromesso tra turismo e impostazione sportiva. Buona la protezione dall'aria viaggiando in tangenziale col cupolino regolabile rialzato. Sul misto in collina è molto maneggevole e leggera. Per una statura medio bassa come la mia (170 cm) la posizione di guida è perfetta, da verificare per i centauri più alti.  I cavalli non mancano, sono 110. L'erogazione e il freno motore del bicilindrico desmodromico sono sportivi ma progressivi. La moto è fluida nella ripresa anche a marce basse, soprattutto con la mappatura Touring. La mappatura Sport non mi è sembrata così distante da quella Touring, solamente un po' più rapida nella risposta dell'erogazione. Quadro strumenti com

Itinerari in moto: Mantova

Immagine
Questo itinerario è molto breve, circa 500 metri. Uno dei miei primi giri in moto, molto tempo fa, è stato con destinazione Mantova. Partenza da Padova, la mia città. La Pianura Padana è ricca di città e località molto belle, ma è anche ricca di agglomerati urbani e industriali non particolarmente interessanti (per non dire brutti). Le strade che portano a Mantova potrebbero quindi non essere particolarmente accattivanti o particolarmente emozionanti. Ma Mantova è una città molto bella e vale davvero la pena visitarla. Il mio consiglio per un itinerario in moto con destinazione Mantova è quindi molto semplice: arrivate da nord-est, entrate in città percorrendo il ponte sul Mincio della statale 10. Questi 500 metri sull'acqua, con intorno il verde dei parchi e l'azzurro del fiume, e all'orizzonte la vista sulla città storica, vi sapranno forse stupire, come stupiscono ed emozionano me, ogni volta che li ripercorro. Altre tappe consigliate per un giro in moto dalle parti

Giri in Moto: itinerari brevi, moto turismo e racconti di viaggio.

Immagine
Itinerari brevi, moto turismo e racconti di viaggio. Il blog Giri in Moto ha la sua base operativa a Padova , tra gli argini del fiume Bacchiglione, le terme di Abano e il parco dei Colli Euganei . Una posizione strategica, a portata di statale ci sono mare, montagne, colline e laghi. Giri in Moto racconta soprattutto le strade del Veneto , del Trentino , dell' Emilia e della Toscana . Tutti questi luoghi sono facilmente raggiungibili da Padova per una gita domenicale. Perché Giri in Moto è prima di tutto il blog di un motociclista della domenica. Ma non mancheranno i racconti di percorsi un po' più lunghi rispetto al semplice giro in moto fuori porta, itinerari che oltrepassano i confini del nord-est e si spingono fino al Viterbese, all'Umbria, alle Marche, al Salento. Padova è anche uno snodo autostradale che permette di raggiungere rapidamente ogni angolo d'Italia e di oltrepassarne velocemente i confini. Questo blog è anche un motivo di stimolo per andare o

Giri in Moto: dietro la visiera.

Immagine
Ho sempre amato le moto, ma nella mia prima vita non ho mai avuto il coraggio di mettermi in gioco e fare la patente. Mi mancava la passione vera. Non tanto e non solo per le moto, ma per la vita. La grossa cicatrice che porto sulla testa non è stata causata da un incidente, è il risultato della mano ferma e precisa di un neurochirurgo. All'età di 26 anni mi è stato diagnosticato un Neurinoma al nervo acustico. Cellule impazzite si moltiplicavano dentro la mia testa. Un tumore benigno, ma pur sempre un tumore. Dopo un intervento molto delicato e un percorso post operatorio complesso, dopo quattro lunghi anni di fisioterapia per riacquisire l'uso del nervo facciale, all'età di trent'anni ho dato inizio alla mia seconda vita. La patente della moto è stato il mio rito di passaggio. A quarant'anni mi sono reso conto che i chilometri accumulati in sella alla mia moto, fino a quel momento, erano troppo pochi. Avevo perso di vista la emozioni della strada, troppo c

Benvenuti su Giri in Moto: blog semiserio di un motociclista della domenica

Immagine
Benvenuti su Giri in moto . Ci pensavo dallo scorso anno, dopo la mia prima vacanza da motociclista. Ed eccomi oggi, reduce dalla mia seconda vacanza su due ruote, dopo aver raccolto un po' idee, a scrivere un blog sui giri in moto. C'era proprio bisogno di un nuovo blog sulle moto, il motociclismo, i motociclisti? Evidentemente no. E di un nuovo blog su itinerari e viaggi in moto? Sicuramente no. Quindi la domanda sorge spontanea: perché  mi accingo a scrivere di tutte queste cose? Perché mi piace andare in moto, mi piace raccontare, mi piace scrivere. Soprattutto perché la moto, e  i giri in moto, sono per me da più di dieci anni la scusa buona per viaggiare non solo sulle strade, ma anche dentro me stesso. Probabilmente questo blog avrà si e no una manciata di lettori, poi se saranno di più ben venga, ma a vostro rischio e pericolo, perché Giri in moto è il blog semiserio di un motociclista della domenica, un racconto di itinerari imprecisi, test inutili, consigli non ri