Comparativa pneumatici: Diablo Rosso II, Qualifier 2, Battlax S21.

pneumatici moto test

Vi propongo una comparativa tra tre diversi pneumatici che ho utilizzato in questi ultimi tre anni: Pirelli Diablo Rosso II, Dunlop Qualifier 2, Bridgestone Battlax S21. Nello specifico la mia Ducati Monster 1200 monta all'anteriore un 120/70R17 e al posteriore un 190/55R17. Non è mia intenzione entrare nei dettagli tecnici da tester professionisti, vi voglio semplicemente raccontare le mie sensazioni di guida e le impressioni da motociclista della domenica.

Premessa: mi sono trovato bene con tutti e tre questi pneumatici, ognuno di questi ha pregi e difetti che dipendono soprattutto da come utilizzate la vostra moto e da che tipo di sensazioni privilegiate durante la guida. Questa comparativa infatti è più che altro una scusa per consigliarvi di fare attenzione alla tipologia di pneumatici che scegliete per la vostra moto, senza farvi troppo condizionare dalle chiacchiere da bar o dalle offerte del momento.

Scegliere pneumatici giusti per il modo in cui usate la vostra moto e per il vostro stile di guida è una decisione importante, non va presa troppo alla leggera.

Pirelli Diablo Rosso II

Ci sono pneumatici sportivi come i Pirelli Diablo Rosso II che entrano in temperatura in pochissimi minuti e che consentono di sfruttare a pieno la sportività della vostra moto, azzardando anche qualche piega al limite le Diablo Rosso non mollano mai la presa e nel misto veloce i cambi di direzione sono fulminei, con una trazione sempre al top, anche per cavallerie un po' esuberanti come i 135 cavalli del mio Monster 1200. Se il vostro stile di guida è sportiveggiante e utilizzate la vostra moto soprattutto per brevi tragitti e per la gita della domenica, allora pneumatici sportivi come i Diablo Rosso II fanno per voi, vi terranno aggrappati all'asfalto e vi daranno sensazioni incredibili nei vostri giri in moto tra le curve in collina e tra i tornanti di montagna. Se invece alternate spesso le brevi gite in moto con qualche weekend e qualche trasferimento più lungo in tangenziale o in autostrada, fate attenzione, perché potrebbero consumarsi in fretta ed in modo poco uniforme, perdendo rapidamente feeling di guida. Io stesso ho fatto l'errore di partire per un una breve vacanza in moto di qualche giorno con le Diablo Rosso II già usurate. Il caldo torrido estivo e le percorrenze di qualche centinaio di chilometri su strade statali e tangenziali con molti tratti rettilinei e con poche curve le hanno letteralmente distrutte nella parte centrale, arrivando pericolosamente a far affiorare la carcassa interna. Con questi pneumatici sono riuscito a percorrere con il mio Monster circa 2000 km al pieno delle prestazioni su percorsi misti e itinerari brevi, poi le sensazioni di guida si sono fatte meno reattive ma sempre ottimali per altri 2000 km. Superati i 4000 km di percorrenza hanno evidenziato in modo importante i segni del degrado nelle prestazioni, poi quando le ho utilizzate per il viaggio che vi ho descritto poco fa (da un lato era piena estate e non era semplice trovare un gommista aperto, dall'altro ho sottovalutato colpevolmente la situazione...), si sono rovinate rapidamente fino a risultare distrutte (come potete vedere dalla foto sotto) al raggiungimento di circa 6000 Km totali di percorrenza.

pneumatici moto
L'usura delle Pirelli Diablo Rosso II dopo 6000 Km di percorrenza.

Dunlop Qualifier 2

Ci sono poi pneumatici sportivi meno estremi, come i Dunlop Qualifier 2, che ti permettono una guida sportiva per i giri in moto della domenica senza rinunciare a qualche gita fuori porta un po' più lunga. Rispetto alle Diablo Rosso necessitano di un pochino di tempo in più per scaldarsi, ma poi garantiscono grande aderenza e sportività con una buona reattività. Con le Qualifier 2 non ho viaggiato molto ma le ho utilizzate su strade e itinerari molto diversi tra loro, anche in pieno inverno, sempre con ottime sensazioni. Dopo 3000 km di percorrenza hanno iniziato a scendere le prestazioni, ma sempre molto gradatamente. Superati i 5000 km il degrado è stato più importante e infine a 6000 km di percorrenza le ho sostituite, ma con buon margine di sicurezza; una percorrenza complessiva buona ma non spettacolare. Le Dunlop Qualifier 2 sono quindi un ottimo compromesso per chi utilizza la moto su percorsi differenti e non disdegna una buona dose di sportività, soprattutto per chi non fa moltissimi chilometri in un anno sono certamente una ottima scelta. Le Qualifier 2 sono comunque una via di mezzo; non soddisfa a pieno i più sportivi, non soddisfa a pieno nemmeno chi si vuole fare qualche viaggio più impegnativo.

Bridgestone Battlax S21

Ci sono poi pneumatici adatti ad un utilizzo molto flessibile della moto e predisposte per qualche viaggio più importante, come le Bridgestone Battlax S21. La mia Ducati Monster 1200 da 135 cavalli non è certamente una moto che nasce per viaggiare, ma anche grazie alla scelta dei pneumatici Battlax S21 sono riuscito a prendermi qualche bella soddisfazione, come le vacanze in moto in Germania e in Austria. Questi pneumatici fanno un po' fatica a scaldarsi, quindi per la guida sportiva della gita in moto domenicale bisogna munirsi di un po' di pazienza ed essere cauti ad affrontare le prime pieghe, poi però si comportano molto bene e sono sempre molto intuitive e reattive, senza ovviamente poter pretendere le prestazioni di pneumatici molto più sportivi. Se come me percorri una buona dose di chilometri (io ne faccio circa 10 mila in un anno) e alterni i brevi giri in moto del weekend con itinerari più lunghi e impegnativi, allora questa tipologia di pneumatici è sicuramente l'ideale. Le Battlax S21 garantiscono maggiore regolarità di sensazioni di guida in tutti i contesti, il calo delle prestazioni con il passare dei mesi e dei chilometri è regolare e mai repentino, e grazie alla loro durata puoi cambiarle con meno frequenza.

usura pneumatici moto
L'usura delle Bridgestone S21 Battlax dopo 10 mila Km di percorrenza.

Conclusioni

Pirelli Diablo Rosso II, Dunlop Qualifier 2, Bridgestone Battlax S21; sono tutti ottimi pneumatici e hanno tutti e tre risposto egregiamente alle mie aspettative. Come detto hanno delle caratteristiche differenti tra loro e ciascun pneumatico è ideale per un utilizzo differente dagli altri. Nel frattempo tutti e tre i modelli hanno subito miglioramenti e sono usciti nuovi modelli (Diablo Rosso III, Qualifier 3, S22).

Informatevi e fate la vostra scelta. L'importante è che la scelta dei pneumatici sia coerente con il modo in cui utilizzate la vostra moto.

Commenti

Post più popolari