Viaggiare in moto in solitaria: 6 itinerari in Europa

 Viaggiare in moto in Europa


Vi dico come la penso sui viaggi in moto in solitaria: mi piacciono un sacco, soprattutto se son fatti di tanti chilometri, poche soste, zero confusione. In questa lista troverete viaggi che ho fatto in moto, viaggi che ho fatto in auto e vorrei rifare in moto, località che ho raggiunto in treno o in aereo ma dove vorrei tornare in sella alla mia moto, luoghi che non ho ancora visitato e che vorrei tanto vedere un giorno o l'altro. 

E' una lista di itinerari da fare in moto in giro per l'Europa che prima di tutto serve a me stesso, per annotare i miei viaggi preferiti e quelli che vorrei fare, ma mi auguro possa tornare utile anche a voi per sognare il vostro viaggio in moto ideale. Questi viaggi sono pensati per rispettare le tre regole iniziali: tanti chilometri, poche soste, zero confusione. Tanto spazio alla strada quindi, poco spazio alle visite a musei o alle passeggiate in mezzo alla gente a caccia di souvenir. Potete affrontare questa avventura in compagnia di altri motociclisti o con un passeggero, ma la situazione ideale per percorrere questi itinerari è il viaggio in solitaria, in totale libertà, macinando chilometri e fermandosi soltanto nei luoghi di interesse che più ci ispirano. 

Vi segnalo quindi i miei sei itinerari preferiti da percorrere in moto in solitaria:


1. Austria - Germania: 2000 km

Questo è il mio itinerario in moto preferito per i viaggi in solitaria. Conosco bene queste zone e ho trascorso le vacanze in questi luoghi molte volte. L'itinerario Tirolo - Algovia - Foresta Nera è il più collaudato. Queste strade sono perfette per noi motociclisti e potete fare chilometri e chilometri in sella senza mai stancarvi del percorso che state attraversando. Allo stesso tempo, se proprio volete fare qualche passeggiata immersa nella natura, si possono fare quattro passi senza troppo impegno e senza la necessità di abbigliamento specifico per il trekking. Innsbruck, Füssen, Freudenstadt, Lago di Costanza, Sölden. Un itinerario di circa 2000 chilometri in totale, tra andata e ritorno, partendo dal confine italiano. Un viaggio che potete organizzare con molta flessibilità e che mette a disposizione innumerevoli possibili deviazioni e passi alpini spettacolari. Potete leggere il mio post dedicato per maggiori informazioni: clicca qui


Austria


2. Nord Europa: 4000 km

Olanda e Danimarca sono due paesi molto suggestivi e relativamente a portata di mano. Rotterdam, Amsterdam e Copenaghen formano un trittico molto interessante. Un itinerario di circa 4000 chilometri in totale, tra andata e ritorno, partendo dal confine italiano. Sono stato qualche volta in Olanda in auto e ho raggiunto la Danimarca in una vacanza in moto in solitaria qualche tempo fa. Copenaghen è una città bellissima e il nord della Danimarca regala panorami unici. Potete leggere il mio post dedicato al viaggio a Copenaghen per maggiori informazioni: clicca qui


Olanda

Rotterdam


3. Est Europa: 4000 km

Se volete viaggiare per incontrare città di cui innamorarvi, l'itinerario perfetto è quello di Zagabria, Budapest, Vienna, Brno, Praga, Berlino. Un itinerario di circa 4000 chilometri in totale, tra andata e ritorno, partendo dal confine italiano. Io amo in particolare Brno e Praga, che ho visitato più volte. Per questo itinerario c'è da fare uno strappo alla regola zero confusione, ma per la bellezza unica dei centri storici di queste città vale la pena fare un eccezione, magari vivendo questi luoghi la sera, dedicando le ore del giorno al viaggio in sella. 


Berlino


4. Francia - Spagna - Portogallo: 5000 km

Personalmente ho percorso questo itinerario solo in parte e solamente in auto, ma prima o poi vorrei cimentarmi in questo viaggio in solitaria in moto: Nizza, Marsiglia, Barcellona, Valencia, Malaga, Gibilterra, Siviglia, Lisbona. Un'avventura di circa 5000 chilometri in totale, tra andata e ritorno, partendo dal confine italiano. Deviazione consigliata: Andalusia, in particolare Granada, per i paesaggi quasi lunari che sa regalare e per le località storiche di grande fascino. 


Spagna

Spagna


5. Francia - Inghilterra - Scozia: 6000 km

Adoro la Scozia. Ci sono stato qualche anno fa, è stata una vacanza magica. Non ci sono mai stato in moto ma vorrei tanto andarci, anche se il pensiero del senso di marcia invertito mi mette un po' d'ansia da prestazione. Possibile deviazione: Irlanda e Dublino. Un'avventura di circa 6000 chilometri in totale, tra andata e ritorno, partendo dal confine italiano. Fate attenzione, per superare il confine tra Francia e Inghilterra potrebbe essere necessario mettere in conto un bel po' di attesa (thank you, brexit...)


Scozia

Scozia


6. Capo Nord: 8000 km

Banale ma imprescindibile. Il viaggio a Capo Nord è il sogno di chiunque sia appassionato di mototurismo, ma 8000 chilometri andata e ritorno dal confine italiano non sono una distanza alla portata di tutti. Serve avere del tempo sufficiente per fare tutti questi chilometri, poi è necessaria molta convinzione, una buona dose di pazienza e tanta perseveranza. Non sono ancora riuscito ad organizzare questo mitico itinerario ma è sempre in cima alla lista dei miei desideri. 


Danimarca


Viaggiare in moto da soli

Se volete approfondire il tema del viaggio in moto in solitaria potete leggere il mio post dedicato a questo argomento: clicca qui

E voi avete mai fatto un viaggio in solitaria? Usate i commenti oppure scrivetemi per raccontare le vostre esperienze di viaggiatori solitari in moto. Le storie più belle saranno selezionate e pubblicate su questo blog.


Commenti