Post

Visualizzazione dei post da novembre, 2018

EICMA 2018 vista con gli occhi delle donne: ILARIA, MISSMORINI

Immagine
Il mondo delle moto parla sempre di più al femminile, ed EICMA 2018 lo conferma. Molte case motociclistiche sono sempre più attente a questo trend di mercato e progettano soluzioni pensate per attrarre l'interesse di un target femminile in crescita. Meno muscoli, più cura nei dettagli. Ilaria fa un lavoro prettamente femminile; svolge l'attività di educatrice nel suo micronido, l' Oasi Felice a Palazzina di Verona. Ilaria è una motociclista, ed esprime la sua femminilità anche nel modo in cui vive le emozioni in sella alle sue moto, su strada e in pista. Ilaria ci ha raccontato EICMA dal suo punto di vista. Giri-in-moto: Come è nata la tua passione per le moto? Ilaria: Sin da piccolina quando mi nascondevo in garage a casa di mia nonna per salire nel suo piaggio "Ciao" rigorosamente bianco. Giri-in-moto: Com’è EICMA vista dagli occhi di una motociclista donna? Ilaria:  EICMA agli occhi di una donna motociclista è selezione. Noi donne abbiamo gusti

EICMA 2018 vista con gli occhi delle donne: Erika, ZETA Biker Girl

Immagine
EICMA negli ultimi anni è anche il regno delle nuove celebrità digitali . La comunicazione, a livello globale, si allontana progressivamente dalla parola scritta e si sposta sempre di più nella direzione delle immagini, siano esse singole foto o fotogrammi di un video. Il fenomeno dei motovlog è in continua crescita non solo nei numeri ma soprattutto nella varietà e nella qualità delle proposte che si possono trovare online. Uno smartphone, una videocamera, un computer, una connessione web, e chiunque si può inventare broadcaster .  Qualcuno lo fa meglio di altri. Erika, classe novantadue, meglio conosciuta come ZETA Biker Girl , è tra le prime se non la prima motovlogger donna in Italia. Di sicuro è la prima ad aver raccolto intorno a se molto seguito e molti consensi. Semplice, spontanea, lontana dagli eccessi di qualche suo "collega maschietto", Erika si divide tra i suoi studi di Architettura a Firenze, qualche lavoro part-time per garantirsi una sua indipendenza,

EICMA 2018 vista con gli occhi delle donne: Alessia

Immagine
EICMA non è famosa soltanto per le moto. Se EICMA può essere definita senza ombra di dubbio la fiera di riferimento per gli appassionati motociclisti in Italia, parte del merito è anche delle hostess che ne popolano gli stand. Ma cosa ne pensano le hostess di questo evento? Abbiamo scambiato qualche messaggio su Instagram con Alessia e ci è sembrato interessante dare voce alla sua esperienza di ragazza immagine ad EICMA 2018 . Alessia D'Andrea ha 22 anni, è di origini piemontesi e vive da quattro anni a Milano, dove lavora come modella e hostess. Alessia ha una grande passione per il suo lavoro, ama correre all'aria aperta e fare lunghe passeggiate con Meringa, la sua cagnolina. Alessia è una delle tante fantastiche ragazze che con infinita pazienza e professionalità hanno reso ancora più bella EICMA 2018 . Giri-in-moto: Alessia, dimmi la verità, ma ti piacciono le moto? Alessia: Alcune sì, se mi regalassero una Harley Davidson magari mi deciderei a prendere la paten

EICMA 2018: una domenica alla fiera più prestigiosa del settore motociclistico in Italia.

Immagine
EICMA 2018 : la mia prima volta. Lo scorso anno mi ero emozionato alla World Premiére Ducati , a gennaio di quest'anno vi ho raccontato il Motor Bike Expo di Verona , ieri finalmente sono stato a Milano per visitare la fiera più prestigiosa del settore motociclistico in Italia. Se sei un appassionato di moto e soprattutto se come me hai un blog che parla di giri in moto, andare ad EICMA è quasi un obbligo, è l'evento che concentra su di se le attenzioni di tutti, e se non ci vai in pratica non sei nessuno... ma ne vale davvero la pena? Direi di si, e vi racconto il perché. Come tutte le fiere di qualsiasi settore, anche EICMA si può vivere in modi diversi: con la soluzione a tappeto, senza farsi scappare un solo stand; nella modalità organizzata, pianificando scrupolosamente il percorso tra gli stand di maggiore interesse; oppure ci si può muovere a caso, vagando con aria sbarazzina tra uno stand e l'altro, seguendo per un po' il flusso della folla, e per un po&

Borgo Panigale: Museo Ducati

Immagine
Un sabato di pioggia di fine autunno, la mia Ducati Monster 1200 è ferma, chiusa nel garage. Salgo in macchina, imposto il navigatore: Borgo Panigale. Museo Ducati . In autostrada si corre via lisci. Invece il traffico in tangenziale a Bologna è sempre una garanzia. Uscita Borgo Panigale. Sulla sinistra il Ducati store, poco più avanti a destra gli stabilimenti Ducati. Museo e parcheggio non sono segnalati poi così bene, non sono l'unico che con la pioggia si ferma con la macchina in mezzo alla strada per capirci qualcosa. Fosse stata una giornata di sole avrei parcheggiato la mia Ducati nel parcheggio interno, ma piove, e con la mia auto devo parcheggiare nel grande parcheggio a poche centinaia di metri, di cui finalmente ho scoperto l'esistenza. All'ingresso degli stabilimenti mi danno un badge Ducati e mi segnalano la posizione dello shop dove devo fare il biglietto per il museo. Biglietto fatto, esco dallo shop e seguo le indicazioni che mi hanno dato alla cassa.