Ducati Multistrada V2: Prime impressioni

Nuova Ducati Multistrada V2 

Ducati ha presentato la nuova gamma 2022 con l'ormai tradizionale World Premiére online. La prima novità proposta per il 2022 è Ducati Multistrada V2. 

Da possessore di Multistrada 950s questa è sicuramente una delle novità Ducati che più mi incuriosiva. Ho raccolto quindi in questo post le mie prime impressioni a caldo dopo aver visto il video di presentazione ma anche qualche riflessione più generale generata dalla visione di tutta la nuova gamma Ducati 2022 presentata in questi mesi.


Nuova Ducati Multistrada V2


Nuova Ducati Multistrada V2: prime impressioni

Altezza sella e cavallo sella, insieme con la regolazione specchietti, sono forse tra i difetti più fastidiosi del precedente modello 950 nell’uso di tutti i giorni, ottimo quindi il lavoro di aggiornamento su questi particolari, oltre ai dettagli tecnici su motore (circa 2 kg di peso in meno rispetto al modello 950) e ciclistica ulteriormente migliorati (dischi freno e cerchi in lega di nuovo progetto con un risparmio di circa 2 kg, frizione migliorata e quick-shifter migliorato), caratteristiche che regalano sicuramente maggiore agilità dinamica alla nuova Multistrada. 

L'ergonomia e la posizione in sella sono certamente l'elemento principale di questa evoluzione e probabilmente la più importante differenza tra Multistrada 950 e nuova Multistrada V2. L'altezza sella standard a 830 mm e il cavallo sella rastremato ottimizzando l'appoggio a terra delle gambe rendono questa nuova V2 guidabile da una più vasta platea di motociclisti. Da possessore di 950s (essendo purtroppo alto solo 1,70) mi sembra un ottimo passo avanti per rendere questo modello Multistrada davvero adatto a tutti, anche ai "diversamente alti" come il sottoscritto (per la mia attuale 950s ho acquistato la sella ribassata e nonostante questo in alcuni frangenti la conformazione del cavallo sella mi impedisce un appoggio a terra davvero sicuro in ogni momento) o al pubblico femminile che predilige moto facilmente gestibili anche in manovra. Non mi convincono le nuove grafiche, ma è questione di gusto personale.


Nuova Ducati Multistrada V2


Nuova Ducati Multistrada V2

Nuova Ducati Multistrada V2: considerazioni generali

Come ho detto l'evoluzione tecnica della nuova Multistrada V2 è degna di nota e sono stati migliorati o risolti molti dei piccoli difetti del modello precedente 950. Non mi convincono le grafiche, soprattutto della versione V2S, e in particolare la scritta V2S nel modello color rosso non è per nulla valorizzata.  

Passiamo però a considerazioni più generali su questo nuovo modello. Mi aspettavo qualcosa di più, o perlomeno mi aspettavo qualcosa di più eclatante considerato il fatto che il cambio di naming in V2 poteva delineare un cambiamento importante per definire un nuovo modello. Il passaggio al naming V2 in altri modelli della casa di Borgo Panigale ha comportato modifiche più incisive e un vero passo in avanti in tutte le direzioni. Il naming V2 in altri modelli è stato principalmente utilizzato per versioni che ereditavano molti elementi dalle sorelle maggiori V4. Questa nuova evoluzione del vecchio modello 950 sembra quasi "non meritarsi" un appellativo totalmente nuovo come V2, essendo di fatto un restyling della 950 più che una vera e propria evoluzione che eredita elementi significativi dal V4. Con una denominazione Multistrada V2 mi aspettavo quindi una sorella minore del nuovo Multistrada V4 e invece mi sono ritrovato di fronte una Multistrada 950 evoluta. 


Ducati Multistrada V2


Nuova Ducati Multistrada V2

In conclusione credo che questa evoluzione della Multistrada 950 in Multistrada V2 sia davvero interessante, ma non così eclatante da far esclamare il fatidico "WOW"

Questa sensazione si riflette poi anche nella propensione all'acquisto, ovvero in chi come me ha in garage una Multistrada 950 o 950s questo nuovo Multistrada V2 non ha probabilmente scatenato un interesse così importante da spingere ad acquistare il nuovo modello. In chi invece aveva in mente di acquistare una Multistrada 950 l'arrivo di questo nuovo modello V2 con relativamente poche differenze rispetto al modello precedente potrebbe spingere a ricercare l'usato recente del modello 950 piuttosto che acquistare il nuovo modello.  

In ogni caso sono stati fatti dei buoni passi avanti con questo nuovo modello. Speriamo di poter fare al più presto un test-ride e toccare con mano le migliorie adottate per il nuovo V2. 

Mi aspetto però di vedere, magari nella futura Ducati World Premiére 2023, una Multistrada V2 davvero rinnovata in tutti gli aspetti e più vicina alle caratteristiche della sorella maggiore Multistrada V4.


Maggiori informazioni sulla nuova Multistrada V2: www.ducati.com

Foto credits: Ducati.com

Nella foto di apertura: Andrea Rossi alla guida della nuova Multistrada V2. Leggi la nostra intervista al tester e sviluppatore Ducati Multistrada


Il video della World Première Ducati Multistrada V2:




Commenti

Post più popolari