15 MILA KM IN SELLA ALLA DUCATI MULTISTRADA 950S

Tagliando 15000 km Multistrada 950s

Eccomi di nuovo a parlare di Ducati Multistrada 950S dopo un anno di utilizzo e 15 mila km all'attivo. Nonostante le limitazioni di questi mesi, grazie al periodo estivo e grazie anche ad un inverno tutto sommato piuttosto generoso con le condizioni meteo, ho potuto macinare chilometri e raggiungere l'obiettivo dei 15000 km e di conseguenza la soglia del primo "vero" tagliando.


Multistrada 950s


Avevo già raccontato con un lungo e approfondito post i miei primi 5000 km in sella alla Multistrada 950S e avevo già raccolto le mie impressioni di guida sul comportamento della moto in fuoristrada; il mio giudizio generale sul comportamento della moto dopo aver accumulato altri chilometri e altre esperienze su strada e fuoristrada rimane essenzialmente invariato:

Leggi il post 5000 km in sella alla Ducati Multistrada 950S

Leggi il post Ducati Multistrada 950S: come va in fuoristrada


Ducati Multistrada 950s in fuoristrada


Le difficoltà nel gestire il peso in manovra sono sempre le stesse nonostante l'abitudine all'utilizzo della moto, tanto che la sella ribassata non avendo del tutto risolto il problema probabilmente verrà data in pasto ad uno specialista per un intervento di ulteriore ribassamento. 

La meccanica ha risposto sempre bene, nonostante io non sia così pignolo nella manutenzione quotidiana la moto è arrivata ai 15 mila km con la catena un po' allentata ma ancora in buono stato (la pulisco e la lubrifico soprattutto dopo aver fatto itinerari più lunghi o dopo aver fatto strade bianche, ma non sempre con la dovuta attenzione e regolarità) e la manopola di sinistra soffriva di un leggero gioco, niente di che. 

L'elettronica non ha mai fatto scherzi, si è sempre comportata bene, nonostante in questa 950S le diavolerie elettroniche siano davvero molte.

Non sono una persona particolarmente attenta ai consumi ma posso confermare i dati citati mediamente dai rilevamenti delle riviste del settore, spingendo forte si scende al di sotto dei 10 km/l mentre ad andatura turistica si possono superare i 25 km/l, mentre in autostrada ad andatura sostenuta ci si attesta intorno ai 12 - 15 km/l. Con un pieno di benzina si possono superare abbondantemente i 300 km di autonomia. 


Ducati Multistrada 950s su strada


Gli accessori hanno risposto bene, in particolare gli attacchi delle borse laterali hanno sempre fatto il loro dovere nonostante le sollecitazioni, solo qualche leggero impuntamento in caso di aggancio o rimozione con la borsa piena (consiglio infatti di agganciare e sganciare le borse laterali a vuoto e riempirle solo successivamente per non stressare troppo gli attacchi interni presenti sul sottosella della moto).

Promosse anche le Pirelli Scorpion Trail II che dopo 15 mila km risultavano ancora con il battistrada in buono stato e con scanalature ancora efficaci in caso di pioggia. Ovviamente avendo percorso in questi mesi molta strada con passeggero e bagagli anche su tratti autostradali la geometria della gomma era compromessa e appiattita al centro, ma senza particolari conseguenze nella guida turistica di tutti i giorni. Nel posteriore le scanalature laterali presentavano delle "sbaffature" un po' "strane" ma non ho mai percepito reazioni inadeguate da parte dei pneumatici.


Pirelli Scorpion Trail II dopo 15 mila km


Veniamo alla nota "dolente" del tagliando dei 15 mila km e dei relativi costi. La spesa per l'intervento di manutenzione programmata della Multistrada 950S presso un concessionario ufficiale Ducati è stata di poco superiore a 200 Euro. Andando nel dettaglio poco più di 100 Euro di manodopera e poco meno di materiale di consumo (compreso il filtro olio). A questa cifra si aggiunge la sostituzione dei pneumatici, poco più di 300 Euro tra manodopera e costo delle nuove Pirelli Scorpion Trail II.


Pirelli Scorpion Trail II


Questo tagliando dei 15 mila mi è quindi costato, pneumatici compresi, più di 500 Euro. Una cifra "importante" ma in linea con le caratteristiche e le necessità di una moto "importante" con la quale si percorrono molti chilometri, tenendo presente anche come ho detto precedentemente che pur avendo cura della mia moto, non mi preoccupo di effettuare personalmente alcune manutenzioni, lasciando tutto al lavoro e alla perizia del concessionario. 

Se qualcuno di voi ha intenzione di acquistare questa bellissima compagna di viaggio Made in Borgo Panigale, sa a cosa va incontro. Ma viaggiare con un mezzo sicuro e affidabile non ha prezzo. Chi più spende meno spende si dice, no?   


Commenti

Post più popolari