TEST RIDE: DUCATI SCRAMBLER ICON DARK MY2021

Test Ride Ducati Scrambler Icon Dark MY 2021

Ducati ha aggiornato la gamma Scrambler con le nuove versioni 2021, presentate con l'evento online Ducati World Premiere 2021. Non avevo mai provato una Scrambler, mi ha fatto quindi molto piacere poter fare questo test ride con la Ducati Scrambler 800cc versione Icon Dark Model Year 2021.

Test Ride Ducati Scrambler Icon Dark MY 2021

Prime impressioni: estetica

Molto curata nei dettagli, in questa Scrambler versione Dark ovviamente il colore nero è ovunque. Mi sono piaciute in particolare le parti di motore verniciate e fresate, la verniciatura nero opaco del serbatoio, così come i numerosi dettagli verniciati di nero a contrasto con altri dettagli in acciaio satinato o cromato. Il forcellone posteriore in fusione di alluminio è molto moderno, strutturalmente molto efficace ed esteticamente ben riuscito. Anche i cerchi sono in lega leggera e completano un look trasversale non troppo vintage, non troppo tecnologico. Molto bello il faro anteriore con l'elemento estetico integrato che richiama la "X" di nastro adesivo in stile offroad, bello anche il corpo luminoso circolare led, peccato che il contrasto della luce led circolare con la luce anabbagliante calda ad incandescenza del faro stoni un po', forse per questo nuovo modello si poteva osare con una soluzione full led. Belle ed efficaci le tassellate Pirelli MT60 RS. Semplice ma efficace il quadro strumenti circolare, talvolta poco leggibile in alcuni elementi, ma molto completo (marcia inserita, giri motore, livello carburante, oltre ai tradizionali parziali, temperatura esterna ecc.). Ho sempre amato il porta targa basso ancorato al forcellone posteriore a lasciar libera la coda della moto, confermo quindi la mia ottima impressione estetica per questa soluzione. 

Test Ride Ducati Scrambler Icon Dark MY 2021

Test Ride Ducati Scrambler Icon Dark MY 2021

Test Ride Ducati Scrambler Icon Dark MY 2021

Test Ride Ducati Scrambler Icon Dark MY 2021


Prime impressioni: alla guida

Sella comodissima in andatura turistica, ottimo appoggio a terra con tutta la pianta del piede anche per un diversamente alto come il sottoscritto (170 cm). Nella guida un po' più allegra le cuciture "a salsicciotto" della sella danno qualche fastidio nello spostamento del corpo sulla sella stessa. Pedane ampie e comodissime in andatura da viaggio, disturbano un po' in manovra con i piedi a terra. La moto è leggera e il suo baricentro "sincero" aiuta a prendere subito confidenza a tutte le andature. Posizione di guida molto comoda, busto eretto, sterzo molto intuitivo, ti fa sgusciare ottimamente nel traffico ma risponde bene anche alla guida più sportiva sul misto o su qualche tornante. In tangenziale superati i 100 km/h di tachimetro vibrazioni e impatto dell'aria sul busto e sul casco si fanno fastidiosi, di certo tangenziali e autostrade non sono il suo habitat naturale. Cambio preciso e abbastanza reattivo. Motore docile e fluido ai bassi, in terza e in quinta marcia si può modulare l'andatura anche a basse velocità senza che il Desmo si metta a scalciare. Superati i 4 mila giri il bicilindrico Ducati da 800cc e 75cv si fa divertente, superati i 6 mila regala anche qualche emozione sportiveggiante. Come tutti i bicilindrici Desmo scalda un po' da fermi, ma non è fastidioso. Il freno motore si fa sentire piacevolmente senza mai essere troppo brusco. L'impianto frenante Brembo è assolutamente adeguato alle dinamiche di utilizzo di questa Scrambler, preciso e ben modulabile. 

Test Ride Ducati Scrambler Icon Dark MY 2021


In conclusione

In una sola parola: divertente. Questa Ducati Scrambler Icon Dark MY2021 mi è piaciuta molto. Il claim "Land of Joy" che caratterizza il marketing Ducati per questo modello è certamente azzeccato e non tradisce le aspettative. Leggerissima, anche grazie a dettagli non secondari come il forcellone posteriore in alluminio e i cerchi in lega, ben equilibrata nei pesi e nell'impostazione di guida, è una moto da usare tutti i giorni per andare al lavoro, per un aperitivo in centro città, per una gita in campagna o per un giro in montagna. Tenetela però lontana da tangenziali e autostrade. Appagante il motore 800cc da 75cv, con una moto così leggera è quanto basta per un sorpasso in sicurezza, per divertirsi negli itinerari di montagna, per sperimentare un po' di fuoristrada leggero. Questa versione Icon Dark è poi quella che mi convince di più anche esteticamente, con uno stile un po' classico e un po' moderno, mirabilmente declinato in ogni dettaglio.



Si ringrazia Ducati Vicenza Autovega per la collaborazione. Attenzione: il test ride si è svolto rispettando le disposizioni ministeriali covid-19, con particolare riferimento alle FAQ presenti nel sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri - COVID-19 – Domande frequenti sulle misure adottate dal Governo dal 15 marzo al 2 aprile 2021 e dal 6 al 30 aprile 2021: È consentito raggiungere le concessionarie di autoveicoli per effettuare assistenza del veicolo, acquistare un veicolo, consegnare un veicolo da rottamare, fare test drive, ecc.? Sì

Commenti

Post più popolari