Giri in moto: dai Colli Berici ai Colli Euganei, con sosta al bar da Teresa.

giri in moto veneto colli berici

Primissimi giorni di Primavera. L'aria fresca che spazza via smog e nuvole. Il sole caldo. Un controllino alla pressione delle gomme (o pneumatici che dir si voglia), e si può partire per la prima gita in moto dell'anno. Colazione al bar, cappuccino e brioche finalmente si possono gustare all'aria aperta. Che giro in moto si fa? Itinerario semplice, tranquillo, collaudato ma mai noioso. Colli Berici vicentini, Colli Euganei padovani, con sosta pranzo panoramica al Bar da Teresa.

Dalla Riviera Berica all'altezza di Nanto si sale per la strada degli olivi, con un fantastico misto di curve in salita tra gli oliveti. Poi il curvone panoramico con vista a 180 gradi sui Colli Euganei, uno spettacolo con il cielo terso di questo primo assaggio di primavera.

giri in moto veneto

Si scende a valle sfiorando il Lago di Fimon, si resta in aperta campagna veneta, tra terreni agricoli e vecchi casali di campagna. Poi di nuovo su, in salita, per raggiungere la strada dorsale Berica. Ancora tante curve, morbide e veloci, interrotte da qualche tornantino, ogni tanto.

Poi di nuovo giù, verso Lozzo Atestino e poi Cinto Euganeo. Da Fontanafredda si sale a Faedo per poi dirigersi verso il Bar Trattoria da Teresa attraversando una stretta e sconnessa stradina d'asfalto. Una volta preso posto sull'ampio terrazzo la vista è semplicemente fantastica. E' mezzogiorno in punto. Il menù da Teresa è ristretto: salumi, formaggi, uova sode, sottaceti. Una birra fresca o del vino in fiaschetta della casa. C'è davvero tutto il necessario per una sosta perfetta. Con il passare dei minuti la terrazza si affolla di escursionisti, ciclisti, e ovviamente motociclisti.

bar trattoria da teresa faedo di cinto euganeo

Ristorati e rifocillati nel corpo e nello spirito, è il momento di ripartire per gli ultimi chilometri del nostro giro in moto. Si scende verso Galzignano Terme, poi Torreglia,  Tramonte e infine si sfiora la bellissima abbazia di Praglia. Si attraversa la Montecchia, con Villa Emo Capodilista che ti guarda dall'alto della collina.

Questo primo giro in moto di primavera è giunto alla fine, ma è soltanto l'antipasto della lunga appetitosa stagione di giri in moto che ci aspetta.

Commenti

Post più popolari