Giri in Moto: a Cima Grappa per San Martino.

Monte Grappa


Oggi 11 novembre è San Martino, e tradizionalmente questi sono gli ultimi giorni d'autunno a regalarci un po' di tepore prima dell'arrivo del freddo e dell'inverno. La cosiddetta Estate di San Martino è l'occasione giusta per gli ultimi giri in moto dell'anno. In questi giorni a Milano c'è anche EICMA, una fiera tra le più importanti a livello internazionale per il settore motociclistico.

Ero molto indeciso e combattuto. Vado a Milano a visitare EICMA oppure mi faccio un giro in moto? Ho scelto la seconda. Per non rischiare di pentirmi della scelta fatta ho deciso che quello di oggi sarebbe stato un giro in moto non banale, un'esperienza da ricordare, che potesse reggere il confronto con quel paese dei balocchi motociclistico che è la fiera di Milano.

Una rapida ricerca sul web. Il meteo è ok. Le webcam su Cima Grappa mostrano un po' di neve ma strade pulite. Ok, si va. Indosso l'abbigliamento invernale con mille strati di pile, faccio un po' di stretching più che altro per togliermi di dosso quella strana sensazione da omino Michelin.

Il mio bicilindrico mille e due Ducati borbotta un po' pigro. Lo faccio scaldare qualche istante e riprende vigore, con quel suono cupo che mi emoziona ad ogni accensione. Adesso il Monster è pronto. Serbatoio pieno. Si parte. Direzione Bassano. E' sabato e le statali sono trafficate. Ci sono 12 gradi. L'aria è a dir poco frizzante ma mi è utile per uscire dal torpore tipico del sabato mattina.

Mi lascio alle spalle il centro di Bassano e a Romano d'Ezzelino salgo sulla provinciale SP148. Non è l'unica via di accesso a Cima Grappa ma è quella che preferisco, soprattutto nelle giornate come quella di oggi in cui mi aspetto poco traffico. La strada è per buoni tratti ampia e con buona visibilità, si alternano misto veloce e tornanti, questi ultimi mai troppo stretti e mai impegnativi. Poi la preferisco perché la conosco, considerate queste condizioni meteo sono più tranquillo così.

Percorro il primo tratto in mezzo al bosco con cautela. L'asfalto è bagnato e in pieno autunno le foglie sulla strada non mancano. Passo dal riding mode Touring a quello Urban. La centralina del mio Monster taglia la potenza e la addolcisce a 100 cavalli, abs e traction control vengono automaticamente tarati al massimo della sicurezza di guida. Con queste condizioni su strada, meglio non rischiare. Salendo incontro un trattore, un paio di auto e un motociclista. I ciclisti non mancano, ma sono scalatori perlopiù solitari. Nessun particolare intralcio. La strada è praticamente tutta per me.

Il bosco si dirada e inizia la nebbia. Con la nebbia si fa sentire anche il freddo. Il termometro scende rapidamente quasi ad ogni curva e si stabilizza a 3 gradi centigradi. Sul cruscotto TFT appare la scritta ICE! L'abbigliamento invernale fa il suo dovere ma le dita delle mani iniziano a soffrire il freddo. Guidare, anche ad andatura tranquilla, è sempre più faticoso. Le dita iniziano a perdere sensibilità. Mi devo fermare e scaldarle, con il proverbiale aiuto dei terminali di scarico. E' un sollievo, quasi una goduria. Mi rimetto in sella, le dita riprendono sensibilità per poi riperderla rapidamente. Cerco di resistere ma non c'è nulla da fare, sono costretto a fermarmi ancora un paio di volte.

Esco da quel fitto strato di nebbia e sorrido dentro al mio casco. Da dietro la visiera mezza appannata guardo l'orizzonte e mi riempio gli occhi di gioia. Questa volta la sosta non è per il freddo. Il panorama è mozzafiato. Una bianca infinita distesa di nuvole basse, le montagne più alte e lontane che si stagliano in un cielo dai colori morbidi e indecifrabili. La neve. Qualche timido raggio di sole. Una perfetta Estate di San Martino. Io, la mia moto, la strada, tutta quella bellezza intorno.

La neve ai lati della strada si fa sempre più compatta. La temperatura sale di qualche grado. La strada è libera. Raggiungo Rifugio Bassano a Cima Grappa. Parcheggio la mia moto. E' sola soletta. Due passi verso le postazioni panoramiche. Mi godo lo spettacolo. Poi è il momento di un the caldo e di una fetta di strudel.

Nel frattempo alla mia moto hanno fatto compagnia un Africa Twin e un Ktm. Poi si aggiunge un MVAgusta F3. Non sono proprio l'unico motociclista pazzo ad aver avuto questa idea, oggi. Quando scendo incontro un paio di Harley e un paio di naked che salgono verso la cima. Stranamente nessuna BMW GS nei paraggi. Scendo da Cima Grappa tranquillo ma con un buon ritmo. La strada è libera e si è asciugata in molti punti. L'aria fredda e le auto di passaggio hanno pulito l'asfalto dalle foglie autunnali. Imposto il riding mode su Touring e mi riapproprio dei miei 135 cavalli. Le Dunlop Qualifier una volta calde fanno il loro dovere, nonostante le condizioni del manto stradale non siano  proprio ottimali. La discesa è divertente e in un attimo arrivo a valle. Ad una rotonda mi passa davanti un gruppone di BMW GS. Mi sembrava strano...

Arrivo a casa con gli ultimi raggi di sole, prima che lascino il posto alle luci del tramonto. Faccio una doccia bollente che mi restituisce sensibilità alle mani e ai piedi infreddoliti.

Riguardo un po' di foto del mio giro in moto a Cima Grappa e sorrido, senza rimpianto. Milano e EICMA possono aspettare, ci vedremo il prossimo anno, forse.


Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa

Giri in moto: Cima Grappa


Commenti

Post più popolari