Eventi: Ducati World Première 2018. Presentazione nuova gamma 2018 e nuova Panigale V4.

ducati 2018


Ducati World Première 2018.
Milano, Domenica 5 Novembre 2017. Ducati presenta in anteprima la nuova gamma prodotti per il 2018 e soprattutto svela al mondo la nuova Panigale V4 con motore quattro cilindri desmosedici stradale. Ho avuto la possibilità di seguire l'evento dal vivo e vi racconto come è andata la serata!

Il viaggio. 
E' domenica pomeriggio, la pioggia è molto intensa a Padova. L'autostrada è piuttosto trafficata. La pioggia non mi abbandona mai per tutto il percorso di avvicinamento a Milano. I calcoli del navigatore al principio mi rassicurano, sono in ampio anticipo, ma la pioggia e la mia proverbiale assenza di orientamento tra le strade di Milano non mi fanno restare del tutto tranquillo. Sbaglio a svoltare su un paio rotonde, ma il Teatro Ciak sede della Ducati World Première è ormai vicino. Capisco di essere sulla strada giusta quando mi imbatto in una colonna lunghissima di auto che procedono a passo d'uomo. Si sono fatte le 20 passate e la registrazione accrediti chiude alle 20.30. C'è la diretta su Sky e in streaming dell'evento, quindi giustamente non si può sgarrare con gli orari. La coda di auto si blocca e per molti minuti non si muove. Si iniziano a vedere sguardi preoccupati nei compagni di sventura affiancati in fila. Iniziano ad abbassarsi i primi finestrini nonostante la pioggia, alla caccia di reciproche rassicurazioni. Siamo tutti preoccupati di non farcela per la fatidica chiusura accrediti delle 20.30. Ad un tratto la coda si sblocca e pur a passo d'uomo iniziamo ad avanzare. Il parcheggio del Teatro Ciak è in buona parte allagato a causa della pioggia molto intensa. In qualche modo con l'aiuto degli infreddoliti parcheggiatori riusciamo ad incastrare le auto con un po' di immaginazione e di parcheggio creativo. Giusto in tempo. Ore 20.30, accredito, braccialetto, ingresso al Teatro.

Il Palcoscenico.
Sono tra gli ultimi arrivati. C'è molto fermento ma le hostess rigorosamente dotate di t-shirt Ducati sono gentilissime e preparatissime nel dirottarmi verso i posti in platea. Il teatro è colmo di gente ed è tutto illuminato di rosso. Vicino al palco si scorge distintamente Gigi Dall'Igna che stringe mani e chiacchiera in attesa dell'evento.

Una voce ci riporta all'ordine. Ci siamo quasi. Tutti ai nostri posti. Sui maxischermi parte il video d'apertura della serata. Ducati World Première 2018. Sinfonia Italiana.
Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati, prende la guida della serata, per passarla prontamente alla bellissima Vera Spadini che per l'occasione è vestita ovviamente di rosso. Si parte presentando l'attività agonistica Ducati in Moto GP con il simpaticissimo e bravissimo Danilo Petrucci. Poi è il momento dell'acclamatissimo DesmoDovi e di Lorenzo. Quest'ultimo è accolto forse con un po' di freddezza dalla platea, ma lui risponde con serenità e dimostra grande professionalità.

La guida della serata torna a Claudio Domenicali. Si può iniziare a scoprire in anteprima la gamma Ducati 2018 che verrà presentata ad EICMA.

Novità gamma Ducati 2018. 
Ad aprire le danze sono le novità 2018 di Scrambler. Nuovi allestimenti, nuove grafiche e nuovi colori, come Mach 2.0 Roland Sands, Desert Sled Black Edition oppure Street Classic Volcano Gray. La prima vera novità Ducati Scrambler 2018 non tarda a venire. Si alza la musica e le luci si fanno più intense. E' arrivata Ducati Scrambler 1100. A prima vista c'è grande sensazione di solidità, dettagli curati, prestazioni. Questa Ducati Scrambler 1100 probabilmente piacerà molto a chi guida soprattutto in città ma vuole potersi divertire nei weekend. Molto interessante, sicuramente vien voglia di provarla.

E' il momento di Multistrada. Il tester Andrea Rossi presenta la versione Enduro 2018. Poi arriva il momento di Multistrada 1260. Multistrada per Ducati è un modello in cui sperimentare evoluzioni tecnologiche su strada e fuoristrada. Un concentrato di tecnologia al servizio delle emozioni. Innovazioni tecniche non solo nella ciclistica ma anche nell'interazione con la moto, con funzionalità innovative che dialogano con  l'immancabile smartphone. E' sorprendente vedere quanta innovazione ci sia stata in particolare in questo settore in pochi anni.

Una rapida parentesi in compagnia di un video con Massimo Bottura per presentare le novità soprattutto estetiche di XDiavel/S modello 2018.

Il palco si tinge di giallo con il nuovo Monster 821. La presentazione del modello 2018 è una buona scusa per presentare la community che si cela dietro ad un modello iconico e intramontabile come Monster.

Torna prepotente il colore rosso sul palco, le luci si fanno sempre più intense. Chaz Davies pilota Ducati Superbike presenta il modello 2018 della supersportiva Panigale 959. E' un piccolo assaggio di quanto sta per arrivare.

Panigale V4.
Si avvicina il momento della regina della serata. Si inizia con la presentazione del motore Desmosedici Stradale quattro cilindri di derivazione Moto GP. Il primo quattro cilindri di Borgo Panigale. Si prosegue con il nuovo telaio. La tensione aumenta e c'è tanta aspettativa nell'aria. Per Ducati è un punto di svolta importante. Questa è una giornata che entrerà nella storia della casa motociclistica italiana e l'emozione dei presenti si percepisce dagli sguardi e dai sorrisi in sala. Ancora un po' di attesa, poi arriva lei, Panigale V4, presentata dal tester Michele Pirro. I sorrisi aumentano e gli occhi si spalancano.
La Panigale V4 è cattiva da far paura. Una presenza massiccia e prepotente, alleggerita dalle linee filanti e decise della carenatura che avvolge un telaio possente.
Ma non è finita qui. La regina della serata, Panigale V4, lascia spazio ad un mostro venuto dallo spazio.

Panigale V4 Speciale.
La sala del teatro si fa buia. La musica si alza. Poi le luci impazziscono. Dal cielo scende una piattaforma con una creatura extraterrestre. E' la Ducati Panigale V4 Speciale. Un mostro da 226 cavalli in edizione limitata numerata. Per presentare una moto extraterrestre come la Panigale V4 Speciale ci vuole un pilota extraterrestre come Casey Stoner.
La sinfonia italiana è al suo apice.
La storia delle supersportive Ducati è ad un nuovo inizio.

Il ritorno a casa.
Lascio il Teatro Ciak con un sorriso un po' ebete stampato sulla faccia. La strada per rientrare a Padova è lunga e la pioggia non vuole saperne di fermarsi.
Mi fermo ad un Autogrill per un Bufalino e una Cocacola.
Riguardo le foto e i video che ho fatto durante la serata con il mio smartphone. Non resisto e le pubblico subito su instagram, come un fiume in piena, come la pioggia battente che mi accompagnerà per tutto il viaggio fino a casa.

Grazie.
Per chiudere il racconto della serata Ducati World Première devo fare un breve ma doveroso ringraziamento. Quando ho deciso di intraprendere questa piccola avventura del blog Giri in Moto l'ho fatto soprattutto per raccogliere e raccontare le mie emozioni, con le parole e con le immagini. Da motociclista, da ducatista e da blogger devo dire grazie a Ducati e ad Andrea Rossi di Ducati DRE per avermi regalato una serata unica e indimenticabile

ducati

Moto GP

MotoGP

ducati

ducati

ducati

ducati

ducati

ducati

ducati

ducati

ducati

ducati

Commenti

Post più popolari