I Giri in moto di Bianca: iambiancam

I am Bianca M


Ho iniziato a seguire Bianca su Instagram un bel po' di tempo fa grazie alla sua strepitosa Ducati Scrambler Desert Sled. Le Scrambler Ducati mi piacciono un sacco e in passato per qualche tempo ho pensato di acquistarne una. 

Bianca è stata molto disponibile nel rispondere a qualche mia curiosità sulla Desert Sled, poi seguendo i suoi contenuti con regolarità ho scoperto anche tutta la sua energia e la sua simpatia nel raccontare se stessa e le sue avventure in moto. Inoltre il fuoristrada in moto mi affascina molto e i recenti video sul suo canale YouTube Strada Bianca_M in cui racconta la sua esperienza off-road allo Sterrare è Umano Trophy mi sono piaciuti molto, quindi ho pensato che sarebbe stato interessante ospitarla nel mio blog.

Ecco a voi quindi l'intervista a Bianca, @iambiancam:



iambiancam




- Parlaci un po' di te e del tuo rapporto con il mondo delle moto

Bianca: La passione per il mondo dei motori è di casa; mio padre è un tecnico nel mondo auto e moto e perciò sono stata abituata a bazzicare in garage fin da piccola.

Tutto si è fatto più concreto quando a 16 anni ho preso un motard 125, che è stato il mio primo vero passo verso il mondo delle due ruote. Dopo qualche anno però ha iniziato a starmi stretta, perché il mio desiderio era quello di esplorare luoghi, viaggiare e conoscere attraverso le due ruote. Ed è così che sono arrivata alla mia attuale moto.

Oggi per me andare in moto è libertà, avventura, capelli (e anima) spettinati. È anche persone, dato che grazie a questa passione ho la fortuna di aver trovato nella mia vita amicizie meravigliose con cui condividerla.



- Qual è il tuo giro in moto preferito?

Bianca: Io sono una grande, grandissima amante dell’Abruzzo; perciò ogni volta che ho occasione, è proprio lì che voglio mettere le ruote. Che sia in strada oppure fuori strada, non importa, per me è il posto più bello del mondo. Perciò il mio giro in moto preferito è quello che da Vasto mi permette di raggiungere la Majella per poi arrivare fino ai piedi del Gran Sasso, luoghi dove il telefono non prende, ma l’anima (posso assicurare) prende a pieno campo!

Ammetto però che ho ancora tante destinazioni da raggiungere, tanti viaggi e avventure in programma.



- Che moto hai nel tuo garage? Utilizzi la moto per itinerari brevi o anche per viaggiare?

Bianca: Come accennavo nel mio garage c’è una Ducati Scrambler Desert Sled 800. È una moto che penso mi rappresenti molto per carattere e stile e da quando l’ho customizzata è diventata un pezzo del mio cuore; dico sempre che le emozioni sono il motore della vita… beh il mio ha due cilindri!!!

Amo usare la moto sia per viaggiare che per tutti i giorni, anche se in quest’ultimo caso (perciò giri più brevi e cittadini) solo se posso tenerla a vista.



- Il luogo che vorresti visitare o il viaggio che vorresti fare in sella ad una moto?

Bianca: Tra le mete sul mio diario ci sono Islanda, Sud America e Portogallo. Ne avrei 100 mila, ma se dovessi riassumere direi decisamente queste.

Se dovessi invece parlare di esperienze, nel mio cassetto dei desideri c’è sicuramente quella del deserto… ma penso di avere ancora tanta, tantissima strada da fare!



- A cosa pensi quando indossi il casco e sali in moto?

Bianca: Energia, passione, divertimento. Quando indosso il casco per me esistono solo queste tre cose.

Ciò che mi preoccupa svanisce. Non mi sono mai sentita più libera di quando il vento mi scompiglia i capelli che restano fuori dal casco o di quando raggiungo luoghi e panorami incredibili sulle due ruote.

Ultimamente poi sto vivendo tante esperienze anche in fuoristrada e la sensazione non cambia, anzi si aggiunge il volersi mettere alla prova, l’esplorarsi superando i propri limiti.



- Il modello o la tipologia di moto che preferisci?

Bianca: Adventouring/Maxi-enduro e Scrambler. Sono moto versatili che offrono milioni di possibilità, dalla guida in strada al fuoristrada, dove i limiti di possibilità sembrano svanire.

Nel mio garage vorrei anche una enduro leggera, per poter lavorare meglio sulla tecnica di guida e lavorare sempre di più con la confidence su terreni sempre meno facili. Il mondo del fuoristrada, ho avuto modo di notare che aiuta tantissimo nella gestione della moto anche su strada, soprattutto in caso di imprevisti, strade in condizioni pessime e situazioni di emergenza. Lavorare sulla consapevolezza e sulla gestione di situazioni del genere è un aspetto che mi incuriosisce e affascina tantissimo.

Ultimamente, inoltre, strizzo l’occhio anche alle naked, ma il mio cuore resta al mondo avventura.



- La moto più bella e quella più strana che tu abbia mai guidato?

Bianca: Finora, la più bella è quella che ho nel garage, con i suoi pregi e difetti. Chissà se cambierò idea prossimamente!

Tra le moto più strane direi le moto da enduro elettriche, che più che strane definirei insolite. Sono rimasta particolarmente colpita dalle possibilità che offrono, soprattutto per chi è neofita e inizia ad avvicinarsi a questo mondo.



iambiancam

iambiancam

iambiancam

iambiancam

iambiancam

iambiancam


Ringraziamo Bianca_M per aver risposto alle nostre domande e per aver raccontato la sua storia e suoi giri in moto preferiti sul nostro blog. Potete seguire Bianca su Instagram e su YouTube, oppure potete iscrivervi alle sue newsletter e canale Telegram




Per leggere altre storie di motocicliste e motociclisti che si sono raccontati nel nostro blog, segui il Tag #interviste


Commenti