Giri in Veneto: Bassano del Grappa

mototurismo in veneto

Tra i luoghi più affascinanti da raggiungere in moto nel Veneto c'è sicuramente Cima Grappa. Ai piedi del Monte Grappa troviamo una città, Bassano del Grappa, che sa regalare molti spunti per trascorrere una splendida giornata all'aria aperta.

Ho chiesto alla mia amica Silvia, Guida Turistica professionista, di raccontarmi i suoi luoghi preferiti nei dintorni di Padova e Vicenza. Abbiamo pensato di selezionare luoghi facilmente raggiungibili in moto e godibili anche passeggiando.

Segui il tag #giriinveneto per leggere altri post come questo!


Silvia ci fa scoprire Bassano del Grappa:

Allo sbocco della Valsugana, circondato da montagne, attraversato dal fiume Brenta, ecco apparire un gioiello di borgo: il centro storico di Bassano del Grappa. Molti sono i simboli della cittadina: il Ponte Vecchio (o degli Alpini), la ceramica, la grappa (con le sue distillerie), gli asparagi (in primavera)...

Per scoprire questi simboli caratteristici è sufficiente una passeggiata nel centro storico, tra le sue piazze e le sue vie: Piazza Garibaldi con la chiesa di San Francesco, anticamente addossata alle mura (ora delle mura rimangono pochi resti), il museo civico (tra i primi in Italia come fondazione), piazza Libertà con resti di affreschi sulle facciate delle case, la Loggia dei Podestà e il bellissimo orologio, piazzotto Montevecchio nel cuore della Bassano medievale, e infine il Ponte Vecchio, il simbolo per eccellenza di Bassano!

Il progetto originario del Ponte Vecchio è di Andrea Palladio, andato distrutto dalle piene del Brenta e dalle guerre. Molti operai della ditta che si occupò della ricostruzione dopo il 1945 erano reduci di guerra appartenenti al Corpo degli Alpini, e portavano il tipico cappello con la penna durante i lavori, nacque così la leggenda che furono gli Alpini a riportarlo al suo splendore, e il suo nome divenne, possiamo dire definitivamente, Ponte degli Alpini.

E proprio all’imbocco del Ponte troviamo le due distillerie più famose: Nardini e Poli. Non si può lasciare Bassano senza assaggiare la tagliatella (infuso alcolico di corteccia di china, succo di marasca, buccia di arancia, chiodi di garofano e zucchero), il mezzo e mezzo di Nardini, o l’airone rosso della Poli.

Ovviamente legata alle due distillerie è la grappa, che tutti pensano legata alla città almeno per il nome... ed invece no! L’origine della parola sarebbe addirittura latino, “grappulus”, in Veneto “graspa” e oggi grappa.

Se si capita a Bassano in primavera è invece d’obbligo assaggiare gli asparagi! Talmente famosi che la leggenda vuole siano stati introdotti da Sant’Antonio di Padova per tener aggraziarsi l’allora temutissimo tiranno Ezzelino da Romano.

Testo e foto: Silvia Graziani






Se vuoi organizzare una visita guidata nei luoghi d'arte più affascinanti di Vicenza e dintorni puoi contattare la nostra amica Silvia Graziani Guida Turistica


Guarda l'itinerario in moto da Bassano del Grappa a Monte Grappa!


Se vuoi leggere gli articoli di GIRI in MOTO che parlano di luoghi ed itinerari in Veneto puoi selezionare i tag #Veneto e #giriinveneto




Commenti

Post più popolari