TEST: ActionCam IconntechsIT 4K

moto vlog


Mi piace scrivere, mi piace fotografare, e in queste due cose tutto sommato me la cavo benino. Mi piace anche andare in moto. Per questo motivo racconto i miei itinerari con parole e immagini su questo blog e sui social network. Ma mi piace anche sperimentare, così ho voluto provare a girare qualche video, trasformandomi in youtuber, o come si suol dire, in moto vlogger...

Ho il mio iPhone sempre a portata di mano e la mia reflex pronta all'uso, ma per girare dei video in moto la soluzione non può che essere una ActionCam. Per iniziare ho pensato di scegliere un modello entry-level, per non spendere troppo, fare qualche prova e vedere un po' come va...

moto vlogger


Ho scelto quindi la IconntechsIT 4k disponibile su Amazon in diversi allestimenti, tutti abbondantemente al di sotto della soglia dei 100 euro. Ho ricevuto la action cam con la rapidità tipica di Amazon e nella confezione ho trovato davvero moltissimi accessori: snodi e attacchi di tutti i tipi, un supporto standard e un supporto impermeabile, lacci e laccetti vari... insomma non si potrebbe chiedere di meglio come completezza nel kit messo a disposizione da IconntechsIT. L'unico accessorio che ho acquistato a parte perché non presente nel kit, è stato il cavalletto snodabile Hama, che è costato pochi Euro.

youtuber


Ma accessori a parte, la actioncam IconntechsIT 4K come va? Ho fatto un test da neofito, quindi dovrete perdonarmi eventuali imprecisioni, non ho nessuna esperienza in Moto Vlog. Soprattutto non sono uno Youtuber di successo come Naska, non sono nemmeno spontaneo e genuino come Sinna, e di sicuro non sono carino e simpatico come Zeta.  Oltre a questo, c'è da aggiungere che generalmente non sono molto bravo a fare due cose contemporaneamente, probabilmente il mio unico neurone ha bisogno di concentrazione per funzionare come si deve, quindi guidare la moto e contemporaneamente parlare per me è assolutamente impossibile. Ho testato la action cam IconntechsIT 4K lasciando come sottofondo il rumore della mia Ducati, che tra l'altro sinceramente ha una voce molto più bella della mia...

Nel libretto di istruzioni della action cam IconntechsIT i testi sono disponibili solo in inglese, ma il software della action cam può essere impostato in lingua italiana, e tutto sommato è piuttosto intuitivo. Ho seguito le istruzioni per caricare al meglio la batteria e ho impostato i settaggi principali. Ho montato lo specifico attacco sul manubrio della Ducati Monster e due attacchi ad incastro sul mio casco, uno laterale e uno sulla parte superiore, con l'adesivo in dotazione. Ho testato sia il supporto standard sia il supporto con custodia impermeabile.

In realtà alla mia prima uscita di test ho potuto testare solamente l'attacco a manubrio, che si fissa con un sistema a morsetti, mentre gli attacchi ad incastro posizionati con un adesivo sul casco hanno avuto vita brevissima, regolando infatti la posizione della actioncam per ottimizzare l'inquadratura, gli attacchi si sono staccati quasi subito, l'adesivo non ha retto più di due minuti (per fortuna è successo da fermo e non in corsa...). Per un test completo ho dovuto correre ai ripari.

Ho quindi acquistato un kit di attacchi e adesivi compatibili, risolvendo totalmente il problema. Con questo nuovo kit infatti la tenuta è notevolmente più alta e allo stesso tempo è stato abbastanza semplice rimuovere l'adesivo senza lasciare alcun segno sul casco.

Per poter posizionare correttamente la action cam e gestire al meglio l'inquadratura desiderata è molto utile la app da scaricare su smartphone. La app è semplice e intuitiva, la connessione è tramite wifi. Non so se per colpa del mio iPhone, della app o del software della action cam, ma di fatto sono riuscito a far funzionare le cose come si deve soltanto due volte su dieci. Spesso ho perso la pazienza e ho posizionato la actioncam seguendo il mio intuito, con il risultato di registrare non sapendo quale fosse di preciso l'inquadratura...

La qualità video è molto buona, l'audio così così. In particolare registrando con la actioncam inserita nel case impermeabile il suono risulta (ovviamente) molto ovattato. Con il supporto standard non impermeabile la qualità audio migliora notevolmente, ma comunque non eccelle.

La batteria è un altro punto dolente, non tanto per la durata, quanto perché il livello batteria è assolutamente impreciso e scostante. Ho girato circa quaranta minuti di video, un tempo soddisfacente, il problema è che dopo pochi minuti il livello batteria crolla, mantenendosi poi inalterato a lungo, ed è davvero difficile capire quanto tempo di utilizzo possa esserci ancora a disposizione. Può essere utile quindi avere con se un powerbank portatile USB per mantenere carica la actioncam nei tratti di inattività.

Altro problema che ho riscontrato è il fatto che talvolta, soprattutto in fase di gestione dei file, la actioncam si blocca ed è impossibile riavviarla, rendendo necessario scollegare la batteria.

In conclusione, a mio parere questa actioncam IconntechsIT è sicuramente un valido punto di partenza per iniziare ad esplorare questo mondo e per fare qualche prova senza troppe pretese. E' un validissimo supporto di registrazione video (e foto), complementare allo smartphone. Forse questa actioncam è più adatta alle due ruote a pedali, un po' meno adatta alle due ruote a motore, ma con qualche accorgimento e con un po' di esperienza può essere comunque un valido strumento, magari da usare come muletto, qualora si abbia poi voglia di alzare il tiro e passare a strumenti più performanti come GoPro.

In questo video potete vedere il mio test. Il video è stato registrato in uno dei tratti di strada che preferisco, la strada degli ulivi in località Nanto, sui colli Berici vicentini. Ho utilizzato rispettivamente l'attacco a manubrio con supporto standard, gli attacchi ad incastro fissati sul fianco e sulla sommità del casco con l'adesivo montando la custodia impermeabile, e il supporto standard montato su un treppiede snodabile.




Se volete seguirmi nei prossimi giri in moto e nei prossimi test, iscrivetevi al canale YouTube di Giri-in-moto!


Commenti

Post più popolari