Post

Giri in moto in Austria: Cascate Liechtensteinklamm

Immagine
Se volete organizzare  un viaggio o una vacanza in moto in Austria nella regione Salisburghese vi consiglio di visitare le cascate Liechtenstein , o meglio, questa spettacolare gola tra le montagne, che termina nella bellissima cascata.  Protagonista indiscussa di questa passeggiata è la scalinata a chiocciola, Helix , realizzata in metallo, alta circa 30 metri e sospesa nel vuoto . La passeggiata nel suo complesso non è molto lunga e relativamente semplice, circa due o tre chilometri in tutto tra andata e ritorno, ma dovete calcolare che in questo breve tratto si affrontano oltre 400 scalini e numerosi tratti in salita. Inoltre camminare sulla scala sospesa non è particolarmente adatto ai deboli di cuore o a chi soffre di vertigini... il movimento elastico della scalinata sospesa in combinazione con il vuoto sotto i piedi può disturbare il senso di equilibrio anche a chi non è particolarmente sensibile.  Le cascate Liechtensteinklamm sono situate a pochi chilometri dalla cittadina

Mototurismo in Austria: Salisburgo e Hallstat

Immagine
Se nelle vostre vacanze in moto vi piace alternare la guida su strada a passeggiate nei centri storici delle città, e lasciarvi trasportare dalla cultura locale, certamente Salisburgo e Hallstat non vi deluderanno.  Direi che Salisburgo non ha bisogno di presentazioni, è una città in cui tradizione e contemporaneità si mischiano tra loro, ha un centro storico incantevole, e la fortezza Hohensalzburg che domina la città dall'alto è molto affascinante. Hallstat è una piccola località in riva all'omonimo lago, che sa regalare piccole emozioni ad ogni angolo e in ogni viuzza del centro, una tipica cittadina da cartolina. Salisburgo Salisburgo è una città viva, ma anche molto turistica, molto frequentata, e molto trafficata. Sono presenti parcheggi gratuiti per le moto, soprattutto nelle vicinanze del fiume. Condivido con voi il punto esatto in cui io ho parcheggiato la mia moto, molto comodo per andare in centro storico attraversando semplicemente la strada e facendo davvero

TEST RIDE: Ducati Monster 937

Immagine
Test ride: nuovo Ducati Monster . Finalmente l'ho provato. Per un appassionato di Monster come me poter provare il nuovo Monster 950 (o 937 che dir si voglia) sulle curve dei Colli Berici è stata davvero una bella emozione. Ringrazio Ducati Vicenza che mi ha fatto provare in due differenti occasioni sia la versione standard di colore rosso sia la versione Plus di colore nero.  Avevo già parlato in un post precedente delle mie prime impressioni dopo la presentazione online del Monster 937 ( clicca qui per leggere l'articolo ) e in qualche modo questo test ride ha confermato buona parte delle mie sensazioni positive e anche qualche mio dubbio.  Riassumendo questo nuovo Ducati Monster 937 in tre aggettivi: leggero, agile, divertente .  I primi due aggettivi, leggero e agile, sono la conferma su strada delle prime sensazioni dettate dai semplici dati numerici. Con 166 kg di peso a secco e una compattezza ciclistica estremamente ottimizzata non poteva che essere così. Rimaneva q

TEST RIDE: Ducati Streetfighter V4s

Immagine
Era la prima volta per me in sella ad una Ducati Streetfigher . Mi è sempre piaciuta la filosofia estrema che caratterizza questo modello di casa Ducati, e per chi come me è un amante delle naked la Streetfighter è da sempre un icona di cattiveria e aggressività su due ruote. Il design di questa moto è riuscitissimo, trasmette tutte le emozioni che ci si aspetta di provare già ad un primo sguardo, anche da ferma. Le prestazioni e i dati tecnici esagerati ne fanno una naked con chiare ambizioni pistaiole. Ma come va su strada questa Ducati Streetfigher V4S ? Volendo riassumere le primissime sensazioni una volta terminato il test ride sulle strade e le curve dei Colli Berici mi verrebbe da sintetizzare questa esperienza con quattro aggettivi: cattiva, aggressiva, chirurgica, ammaestrata . La potenza a disposizione non ha mai fine, soprattutto su strade aperte al traffico è impossibile anche solo immaginare di sfruttare tutta quella cavalleria. La posizione di guida è caricata sull'an